Gli osservatori di Oceana, in collaborazione con Sabrina Giannini di Reportime, hanno raccolto immagini di pescherecci che ancora utilizzano le reti derivanti illegalemente nel sud d’Italia, a Bagnara Calabra. Questa tecnica di pesca distruttiva è vietata dall’Unione Europea dal 2002 a causa degli alti tassi di catture accidentali, i pescatori hanno anche ricevuto sussidi per convertirsi ad altre tecniche di pesca.
Comunicato stampa: oceana.org/es/eu-12

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…