Via papa Giovanni XXIII Adria Sabato 17 aprile ore 10:30

Sono stati invitati anche Vittorio Emanuele di Savoia e suo figlio, il principe Emanuele Filiberto, sabato 17 aprile, alle 10.30, nei pressi del parcheggio di via papa Giovanni XXIII in occasione dell'inaugurazione delle stele che sarà dedicata a Mafalda di Savoia.
A presentare l'opera, dedicata alla principessa nata a Roma il 19 novembre 1902 e morta a Buchenwald il 28 agosto agosto 1944, secondogenita del re d'Italia Vittorio Emanuele III, ed a tutte le donne morte a causa del nazismo-razzismo, il ricercatore Paolo Ettore Forzato Arcioni, il promotore dell'iniziativa Luciano Gianni Garbin (raccolte 150 firme), il sindaco Massimo Barbujani e l'assessore Daniele Ceccarello.
La stele in marmo, alta circa due metri sarà a costo zero per la comunità, grazie alla generosità di alcuni sponsor: la Banca Adige Po e Renata Miari, contitolare dell'Emporio Elettrico. Partner dell'iniziativa anche l'Anioc, nella figura del delegato di Padova-Vicenza Pietro Grassi e l'Istituto Nazionale per la Guardia d'Onore del Pantheon con Giuseppe Litamè.
A corredo dell'inaugurazione dell'opera anche un libretto che ripercorre le vicende della principessa di casa Savoia morta nel lager di Buchenwald dove era rinchiusa sotto falso nome (Frau von Weber). Nell'agosto del 1944 quando gli anglo-americani bombardarono il campo di concentramento, la baracca in cui era prigioniera la principessa fu distrutta. Mafalda riportò gravi ustioni su tutto il corpo. Fu ricoverata nell'infermeria della casa di tolleranza dei tedeschi ma senza cure le sue condizioni peggiorarono e morì dissanguata, Riposa oggi nel piccolo cimitero degli Assia nel castello di Kronberg in Taunus a Francoforte-Höchst frazione di Francoforte sul Meno. VoIle sempre essere ricordata non come figlia del re ma come una italiana.

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…