FULL SCREEN RECOMMENDED

"Remember the straw in the water" vuole donare allo spettatore le forti sensazioni che si possono provare in luoghi ricchi di cultura ed arte come il quartiere di Chelsea a New York, luogo in cui l’arte è motore e propellente di ogni cosa.
L’opera prende vita da due momenti creativi distinti, due fasi molto distanti sia nello spazio che nel tempo.
La prima fase, quella di “ripresa”, è frutto dell’impellente necessità di immortalare il luogo, di documentare il qui ed ora, di fermare, attraverso il mezzo del video, le forti sensazioni che attraversano la mente dell’autore.
La seconda fase si compie a migliaia di chilometri di distanza e dopo diversi mesi: il “recupero”. Recupero attraverso la memoria. L’autore ritrova la percezione distorta, deforme, ebbra di stimoli avuta in fase di ripresa. Si costruisce così una visione in cui si smarrisce la normale percezione spazio temporale che, coerentemente con la scelta di lavorare in tempi e luoghi diversi, nella personale trasposizione in video di una camminata a Chelsea, decostruisce la linearità della classica documentazione.
Il rimescolamento che avviene in fase di post produzione coinvolge anche l’elemento sonoro, il quale concorre al riaffiorare, mediante la memoria, delle sensazioni inebrianti percepite nella fase di ripresa.

Regia | Enrico Zanetti
Montaggio | Enrico Marcon
Color Grading | Nicola Picogna

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…