… la fuga del proprio corpo è un atto simbolico , più si cerca di allontanarsi da esso più ne siamo schiavi…l'idea di un tempo 'erroneamente' moderno
danilo mi scrive:
"...voglio la natura che mi mangi e mi avvolga tra fiori, terre, animali...radici...acque...metalli...e roccie... sculture di movimenti, storie di una Terra, di gente e di emozioni troppo arcaiche...e una carne avvelenata da futili noie e insoddisfazioni ..la riscoperta di essere per realizzare l'impossibile semplice e complesso del sentire. del vestire. del credere."
cantici.

body escape
by mustafa sabbagh
performer danilo colonna

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…