Il 6 agosto Gianfrate Rappresentanze si è resa protagonista della produzione di un evento incentrato sull'interazione fra le arti, miscelando il mondo della moda alla contaminazione di stili. All'interno del cartellone del Locus Festival si è infatti esibito Nicola Conte con il suo ensemble, in una serata in cui i suoni del jazz si sono miscelati a quelli della musica black e gli stilemi anni '70 hanno preso spazio in un impianto sonoro decisamente moderno e trasversale.

Dopo aver calcato le scene di mezzo mondo - arrivando in Giappone, negli Stati Uniti ed in Europa - Nicola Conte si è fatto affiancare da due vocalist di prima piano come Bridgette Amofah e Alice Ricciardi, con al loro fianco le figure di Pietro Lussu, Flavio Boltro, Daniele Tittarelli, Paolo Benedettini e Andrea Nunzi. Per l'occasione lo show è stato arricchito da un inedito componente sul palco, Giuseppe Palumbo, una delle maggiori espressioni italiane dell'arte del fumetto, che ha disegnato in tempo reale su grande schermo una storia ispirata dalla musica live ispirata alla musica di Conte.

Dopo l'esibizione del jazzista è stato il turno del dj giapponese Toshio Matsuura, uno dei più famosi artisti della scena jazz nipponica già al lavoro sui remix di James Brown, Astor Piazzolla e Gotan Project. Toshio Matsuura è inoltre legata al mondo della moda grazie a numerose compilation ideata per affermati brand di stampo internazionale ed in passato è stato anche il leader del famosissimo gruppo nipponico U.F.O acronimo di United Future Organization.

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…