Film Director Mustafa Sabbagh
Subject BALDiBLOOM
Fashion designer BALDiBLOOM

“AURORA”: film dedicato alla collezione Spring/Summer 2012
L'aurora in natura è il momento di passaggio, intervallo di tempo che intercorre tra la notte e il giorno, segue
la notte fonda e precede il sorgere del sole. L'aurora è una luce pallida che appare dal nulla e colora il nero
della notte. E' il chiarore dalla parte d'Oriente prima vermiglio poi arancio, che precede lo spuntare del sole e
che segue l'alba.
L’aurora.
La nascita,
1.dark level sceglie di associare al fenomeno naturale dell'aurora la collezione Spring Summer 2012 e
attraverso il linguaggio del “Cinema”, livello di riflessione e espressione vicino e necessario alla visione che
1.dark level ha della moda, ne rappresenta il potere seduttivo interpretando la nascita come svelamento
della bellezza. Il film nasce dall'incontro tra il duo BALDiBLOOM e il fotografo Mustafa Sabbagh co
l'esigenza di esprimere la volontà di lanciare nell'ambiente della moda la provocatoria e innovativa ricerca di
un immaginario collettivo che non attinga ad immagini ereditate, piuttosto ad immagini capaci esse stesse di
crearne di nuove e di autentiche. I gesti, la scrittura sul corpo, i muscoli in movimento, gli abiti dal valore
iniziatico, investono la figura femminile del ruolo di guida. L'atmosfera epica richiama la sensazione di un
tempo lontano e archetipico che, sottolineando i segni presenti sulla scena, riflette l'immaginario collettivo. È
evidente la volontà di svelare il ruolo attivo della percezione e di rendere partecipe lo spettatore.
Per questo la scelta della visione in movimento e la collaborazione con maestranze del cinema italiano: un
nuovo modo di “vestire la vita”. Il film è un concentrato di presenze mitologiche rivisitate in chiave autentica e
originale, una congiunzione tra presente e passato che mette in scena una struttura della percezione e della
fruizione non lineare o sequenziale. Ellissi di tempo e tagli di scena alternano immagini sempre nuove e in
evoluzione, riflesso di un cambiamento creativo che usa mezzi postmoderni, declinati in una nuova
prospettiva. Una donna a cavallo accompagna il tempo e l'azione dei personaggi: la protagonista, una
guerriera armata, squarcia il cielo con la sua spada per partecipare alla figurata e cavalleresca
presentazione dell'uomo tatuato, la storia scritta, e dell'uomo nero ribelle, simbolo della liberazione. Entrambi
incatenati da un appendiabiti giapponese(le sfere di pelle) si libereranno soltanto di fronte alla bellezza della
protagonista che sarà svelata dalla scoperta del volto e quindi dello sguardo. È questo il momento della
rinascita, immergendosi nell'acqua per purificarsi da ciò che è stato: specificità, valori, autenticità, questa la
ricerca che verrà grazie all'Aurora.
PRESS OFFICE:
MAXIMILIAN LINZ
Press & Public Relations
press@maximilianlinz.com
WEB SITE
dark-level.com

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…