Dati Tecnici della Centrale:

Potenza media di concessione 54 kW
Salto 5,60 mt.
Energia prodotta 260.000 kWh annui
Tonnellate di petrolio risparmiate 65 tons/anno
Portata massima derivabile 1 m3/s

Il Progetto:

Questo impianto, a differenza degli altri, non si trova direttamente sulla briglia del fiume ma sfrutta una sua derivazione detta “gorile” che va dal punto di presa presso la “Briglia del Fabrizi” al cosiddetto Bottaccio presso il ponte della Pace a Mercatale di Vernio. Questo canale a partire dal 1813 fu utilizzato per alimentare, all’interno dell’ex Fabbrica Meucci, un mulino a due macine ed in seguito dal 1897 circa per fornire acqua al carbonizzo che fu realizzato sempre all’interno dell’ ex Meucci quando nel distretto Pratese, ed in special modo in Val di Bisenzio, fiorirono molte aziende tessili tipiche della tradizione Pratese.
L’intervento di realizzazione dell’opera ha visto la realizzazione del locale turbina in prossimità del ponte della Pace dove è stata realizzata la vasca di carico e sono state poste due paratoie di controllo del flusso idrico tali da permettere sia il corretto approvvigionamento idrico alla turbina ma anche l’afflusso dell’acqua all’interno del Museo delle Macchine Tessili dove la storica Kaplan ad asse verticale utilizzata dal Carbonizzo Meucci, restaurata e perfettamente funzionante, viene messa in funzione a scopi dimostrativi ai visitatori del Museo.
Una ulteriore paratoia “intelligente” è stata posta all’ingresso del gorile presso la briglia, in modo da regolare l’afflusso dell’acqua all’interno del canale stesso. Questa paratoia viene azionata automaticamente attraverso un complesso sistema informatico, collegato in fibra ottica alla centrale, che tiene conto del livello del fiume in briglia e del livello dell’acqua all’interno del canale aggiustando la propria posizione a seconda dei parametri ottimali di funzionamento. In particolare questo nuovo sistema di controllo garantirà anche una messa in sicurezza del canale stesso che fino ad oggi, nel periodo di piena del fiume Bisenzio, doveva essere regolato manualmente per evitare tracimazioni all’interno del parco comunale dell’Albereta.

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…