Gli adulti gutenberghiani cercano sempre un “manuale”, una traccia lineare e alfabetica che li guidi, hanno bisogno di strumenti per inquadrare concettualmente un oggetto di studio prima di dedicarsi ad esso. I nativi digitali no. Apprendono per esperienza. Concetti come multitasking, multimodalità, interattività sono lontani dalle abitudini degli insegnanti. Ecco il grande gap che divide docenti e discenti tra i banchi di scuola. Questo divario potrebbe essere superato attraverso percorsi di media education che da un lato aiuterebbero i docenti ad avvicinarsi alle nuove tecnologie e dall'altro darebbero agli studenti una nuova modalità di apprendimento, consona alle loro esigenze.

GIOVANI NATIVI DIGITALI?
Nuove tecnologie fra i banchi

A cura di
Sara Carboni
Erika Sgargetta

Multimedia Master
Sapienza Università di Roma
youtube.com/user/MEDmediaeducation

ilblogos.it/wp/webtv/giovani-nativi-digitali/

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…