Un piccolo report del live della famiglia Cameramia ad Abano Terme, So Far So Good Festival. Un piccolo omaggio per una giornata/serata davvero niente male, con un ringraziamento speciale a SDN, e alla Canon, che con i suoi sensori CMOS ad alte prestazioni, ha consentito la perfetta realizzazione di questo prodotto.
L.

La famiglia Cameramia nasce in Friuli nel 1876 dall’incontro fra madame Silvia (voce) e lady Giulia (pianoforte); il nucleo si amplia successivamente con l’arrivo di Luca (batteria), Lucia (violino) e infine Marianna (contrabbasso). Lo stile proposto fonde classico e contemporaneo, unendo pop, folk e rock sperimentale, per raccontare storie di personaggi immaginari dell’epoca vittoriana.
Nell’estate 1879 esce il primo EP registrato presso l’Insecta Records (UD). Numerose le collaborazioni con artisti locali, tra cui mademoiselle Anna Pontel, che realizza alcuni costumi di scena, mentre sul palco hanno affiancato Julia Kent, Lawrence Arabia, Wooden Shjips, The Field e Teho Teardo.
Nell’agosto 1880 la famiglia ha viaggiato nel tempo per esibirsi come band emergente all’Ypsigrock Festival 2010 di Castelbuono (PA).
Il gruppo attualmente è impegnato nella composizione di nuovi pezzi, in attesa dell’uscita dell’album “Cameramia”, registrato presso gli studi Atracoustic di Pordenone.

ANNA GIVANI
San Daniele, UD, 16/4/1977
È diplomata "operatrice moda" e ha partecipato a numerosi corsi in campo artistico, tra cui alcuni diretti da Davide Toffolo, da Jindra Capek (Mostra Internazionale dell'Illustrazione per l'Infanzia di Sarmede) e da Sergio Favotto. Nella sua attività professionale si è occupata di restauro artistico ed oreficeria. Nel 2003 ha vinto il premio sezione illustrazione "Racconti Romantici del Medio Evo" del centro Letterario del Friuli Venezia Giulia. A partecipato ad innumerevoli esposizioni tra cui "Autoritratti per FUN" organizzata da Pier Mario Ciani e tra le sue pubblicazioni annovera l'illustrazione di "Tonin di Fier" in "Liendis di Aghe Dolce" di Gianfrancesco Gubiani, il fumetto "Violute" pubblicato sulla rivista "Evènts", l'illustrazione per il manifesto "I giocatori d'azzardo e le loro famiglie" utilizzato da RAI, RAISAT e alcune reti regionali. Nell'ultimo periodo realizza le copertine e le locandine dei concerti per alcuni gruppi musicali e i manifesti per Glemone Music Live organizzato dall'associazione Musicologi e Un Blanc e Un Neri in occasione dell'apertura della Laboratorio Musicale di Gemona. Alcune opere sono in esposizione permanente in diversi locali tra cui il Madrid di Udine, l'EchoBar ad Osoppo e presso lo Studio Fotografico Display di Giorgio Ganzitti a Buja.

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…