La pianura padana come luogo dell'assurdo. Groviglio incestuoso di stratificazioni architettoniche e fallimenti edilizi. Palme, vuoti urbani, pieni urbani e palme al neon. Piscine montate in 5 giorni. Villaggi neogotici ricostruiti. Villette su villette. Cumuli di ulivi e abusi decorativi. Rivestimenti infiniti su altri materiali di cui ci si vergogna. Pietre applicate e case varicella. Il manifesto esterno di questo consumo è il medesimo capitombolo interno delle sue marionette di carne. Dissensatezze linguistiche e sbaciucchioni al telefono. Infiniti lazzaretti sonori. Parole rubate con un registratore, di nascosto. La mascherata del reale come simulacro di verità, umani e lor manufatti.

Un film di Luca Ferri, regia di Samantha Angeloni e Luca Ferri.
Una produzione Lab80, 2011.

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…