LoGLINE: La Cattiva Strada (original title The Wrong Way) narra la storia di una giovane ragazza terrorista in missione per sequestrare il Premier del suo paese. Sylvia scoprirà che il cerchio del male che lei stessa vuole interrompere può essere spezzato solo quando ciascuno comprende l'umanità dell'altro... ma è forse troppo tardi in un mondo dove il male ha sradicato anche il tempo dell'innocenza.

Trivia
Adesso che sono straniera in terra straniera, ho capito quanto sia importante avere una terra a cui tornare, anche solo col pensiero.
E spero di tornare in un paese sempre migliore, di vederlo cambiare anno dopo anno, guidato da un senso di progresso e comunità.

E invece non cambia mai.

Vecchi bambini che cadono nell’oscurità
con uno specchio dorato in mano;
e trascinando giù, noi,
gioventù ormai decrepita.

Questa era l’immagine che avevo della politica italiana quando sono arrivata in America nel 2011. Ed era troppa l’ indignazione, la voglia di rivalsa nei confronti di un chaos politico che ha precipitato il paese nel baratro economico ed esistenziale, per vanità.

Frutto del lavoro di più di un anno, dall’idea all’immagine, La Cattiva Strada è stato completato, per puro caso, proprio il giorno prima che Silvio Berlusconi rassegnasse le dimissioni da capo del governo il 12 Novembre del 2011: Non pensavo sarebbe stato più di attualità e invece –purtroppo- è un buon modo per ricordare che certi film li abbiamo già visti,.. nessuno immaginava che nell’ultimo episodio ci sarebbe stato anche un cane però… Sì, oggi preferisco un pò più i gatti ai cani, e questo è l’unico commento alla situazione politica “reale” che ho da fare– triste.

Ma infondo,.. Tanto affetto comunque a tutti i cani e i gatti, perché tutti possiamo comprendere di essere animali. E pensieri di infinita tenerezza ai miei genitori, alla mia famiglia e ai miei cari amici, che mi hanno infinitamente insegnato e supportato, e che mi hanno sempre accettato per come sono, permettendomi così di conservare me stessa e tanta fiducia nel futuro… Magari un futuro non più all’altezza dei nostri sogni, ma almeno un futuro qualunque, uno vero!

Per vedere “il corto intero” -versione da 13 o 6 minuti- potete contattarmi su fb o visitare questo sito vimeo.com/serenademarzi e richiedere la password per streammalo subito, o solo per scambiare un pensiero!

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…