Re'Azione.
Il rossetto della vita.
La cecità del cornuto.
Il miraggio dei caraibi al di là del muro.
Quello che si racconta di solito di Banksy è la storia di un anonimo writer che è diventato famoso, molto probabilmente anche ricco. Si racconta di prezzi folli pagati per i suoi dipinti. Che anche Brad Pitt e Angelina Jolie ne hanno comprato qualcuno.
Si racconta delle incursioni nei musei di mezzo mondo in cui Banksy appende di nascosto delle sue opere ai muri. Si racconta che la copertina di Think Thank dei Blur l'ha fatta lui. Dei 500 cd di Paris Hilton che vennero messi in vendita nei negozi inglesi dopo essere stati contraffatti con foto ritoccate di Paris nuda.
Di quella volta che una casa con un suo murales dipinto fuori fu messa in vendita con il seguente annuncio: "vendesi opera di Banksy con casa attaccata".

Del fatto che la Nike, ad ogni nuova campagna pubblicitaria lo contatti per farlo lavorare per loro, ma Banksy ogni volta rifiuta perchè "non ho bisogno dei loro soldi e non mi va che i bambini facciano scarpe". E che una cosa è l'inaugurazione alla Tate "con Tony Blair e Kate Moss sui pattini che serve vol-au-vents" ma un'altra è "dipingere qualcosa di veramente grande dove non dovrebbe essere. Poi torni a casa, ti siedi sul divano e pensi che non c'è verso, non ti beccheranno mai. E' strepitoso...meglio del sesso, meglio della droga".

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…