“Che cosa spinge un uomo a diventare schiavo della sua propria apatia fino a smaterializzarsi nel corpo e nella mente su di un divano? Forse il troppo pensare. Forse un estremo desiderio di agire. O forse una scatola luminosa messa lì apposta per annientare ogni volontà…”

soggetto e regia: Licio Esposito;
testo, voce recitante e attore: Giuseppe Boy;
scenografia e illustrazioni: Marta Dal Prato;
post-produzione: Arturo Murante;
scenotecnica e disegno luci: Roberto Bonfanti:
fotografia, animazione e montaggio: Licio Esposito;
musiche; Tetes de bois, Andrea Palmas, Marco Maxia, Stefano Sibiriu
suono: Carlo Amato, Cactusfilm;
organizzazione: Grazietta De Maria e Enzo Chiarullo;
prodotto da: Paola Vacca e Licio Esposito;
produttore esecutivo: Antonio Spagnuolo;
produzione: Cactus filmproduzioni
anno: 2013

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…