La comunicazione visiva è sempre più essenziale, non solo nella trasmissione, ma nell’elaborazione stessa della conoscenza, e tanto più se si comincia ad assumere, come ormai appare ineluttabile, un approccio sinsemico alla comunicazione scritta; vale a dire, non più prima il testo e poi le immagini a suo contorno, ma nuove sintesi, che attivino relazioni neuronali complesse e moltiplichino la capacità di assumere e integrare conoscenza. La tecnologia digitale sembra dover portare a compimento, per un nuovo inizio, le tante cose sperimentate per secoli e millenni; e non solo nella didattica, nella divulgazione e nella ricerca, ma nella partecipazione della persona umana alla complessità sociale nella quale vive, come auspicava Otto Neurath con il suo Isotype, e nel suo generale avanzamento verso le sfide future.

— Giovanni Lussu

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…