ANCONA. COSTA ADRIATICA CENTRALE / CENTRAL ADRIATIC COAST. Ancona, comune di 100261 abitanti, capoluogo della provincia omonima e delle Marche. Affacciata sul mare Adriatico possiede uno dei maggiori porti italiani. Città d'arte con un centro storico ricco di monumenti e con una storia millenaria è uno dei principali centri economici della regione oltre che suo principale centro urbano per dimensioni e popolazione. Protesa verso il mare la città sorge su un promontorio a forma di gomito piegato, che protegge il più ampio porto naturale dell'Adriatico centrale. I Greci di Siracusa che fondarono la città nel 387 a.C. notarono la forma di questo promontorio e per questo motivo chiamarono la nuova città Ankon, che in greco significa gomito. L'origine greca di Ancona è ricordata dall'epiteto con la quale è conosciuta: la “città dorica”. Alcune costanti caratterizzano la storia bimillenaria della città: anzitutto il legame con il mare, poi un particolare attaccamento alla libertà e all'indipendenza, che condusse a ripetuti assedi ed infine un disinteresse per l'espansione territoriale. In definitiva Ancona fu una città che si difese spesso e con energia, non si impegnò mai in guerre di conquista e dedicò le sue forze migliori alla navigazione ed alle attività portuali. Questa unità di intenti della popolazione permise spesso di superare gli interessi di parte, perciò i conflitti che in alcune epoche caratterizzarono la storia di altre città non furono mai significativi. Contrariamente a ciò che accadde in altre regioni Ancona divenne capoluogo di regione non perché dominò in qualche epoca il territorio circostante (la Marca anconitana fu una realtà più geografica che politica), ma perché oltre ad essere da sempre il centro più importante ha nella sua storia l'esempio più evidente dello spirito di autonomia e di indipendenza tipico di tutte le città delle Marche. I primi insediamenti sorsero nell'Età del bronzo, successivamente nell'Età del ferro Ancona fu un villaggio piceno. Divenne una città nel 387 a.C.: in quell'anno un gruppo di Greci siracusani, esuli dalla tirannide di Dionisio, desiderosi di ripristinare la democrazia ed attratti dal grande porto naturale, fondò la città sulle pendici del colle ora chiamato Guasco: sulla sommità del colle sorse l'acropoli con il tempio dedicato a Afrodite. All'arrivo dei Romani nelle Marche Ancona attraversò un periodo di transizione tra la civiltà greca e quella romana. Dal 113 a.C. Ancona potè ormai dirsi città romana e svolse per Roma la funzione di porto aperto verso l'Oriente: per questo l'imperatore Traiano ne ampliò il porto. Galleria di immagini con fotografie scattate venerdì 13 settembre 2013.

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…