Una raccolta di pensieri e musica riguardanti la vita di uno degli ultimi pastori della Valle di Comino che ancora pratica la pastorizia con metodi tradizionali e la manifattura di flauti in osso.
La ricerca si è svolta in alternati soggiorni sul campo dal mese di luglio 2012 a giugno 2013.
Il fine dell'opera mira alla conservazione di saperi e suoni appartenenti ad un orizzonte vernacolare legato all'agricoltura e alla pastorizia ormai non più riconoscibile.
Pur rivestendo un ruolo puramente etnografico, dal racconto visivo scaturisce una inevitabile osservazione nostalgica di una dimensione umana ormai definitivamente perduta.

-------------------------------------

A collection of thoughts and music about the life of one of the last shepherds of the Comino Valley who still practice pastoralism using traditional methods and the manufacture of flutes made of bone.
The research was conducted in alternating stays on the field from July 2012 to June 2013.
The end of the work aims at the preservation of knowledge and sounds belonging to a horizon vernacular related to agriculture and pastoralism no longer recognizable.
But it is of a purely ethnographic, visual story comes from an inevitable nostalgic observation of a human dimension now permanently lost.

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…