I ragazzi del Boggio Lera, come inviati speciali del Tiggì Gulp, presentano il Rito della Luce - solstizio d'inverno 2013 oraganizzato dalla Fondazione Antonio Presti - Fiumara d'Arte presso il Liceo Boggio Lera di Catania.

Servizio del Tiggi Gulp del 7 gennaio 2014

INTERVISTA AD ANTONIO PRESTI:

Antonio Presti:"Mi occupo di arte perchè la bellezza è conoscenza universale immutabile"
Ha iniziato trenta anni fa, installando sculture monumentali considerate costruzioni abusive da un burocrate regionale, in quella che poi è diventata "Fiumara d'arte": un museo a cielo aperto, nel Messinese. Da un decennio ha spostato la sua attività di "utopista concreto" a Catania dove ha riqualificato la città-satellite di Librino, 70.000 abitanti, prima considerato un quartiere ghetto, periferia della periferia, terra di nessuno, grattacieli senz'anima, come i suoi abitanti.
Antonio Presti, mecenate dell'era 2.0, ha realizzato la "Porta della bellezza", un'opera collettiva, che ha il valore non solo simbolico di aver trasformato il manufatto, ma anche i suoi realizzatori, ovvero gli abitanti di Librino, in arte diffusa e vivente; anzitutto le madri e i bambini, che sono il futuro. "Sono tornati al centro della loro vita, non sono più vittime dell'assistenza, ma hanno riscoperto l'orgoglio dell'appartenenza e della bellezza del loro quartiere, che è --dice a Realpost - simbolo di futuro e di bellezza condivisa. Librino è già, di fatto, un museo all'aperto, anche se il progetto deve ancora concretizzarsi completamente".

Lei, spesso, si è sostituito alla Pubblica Amministrazione, intervenendo con iniziative culturali di respiro internazionale, ma anche con un radicamento sul territorio. Cosa rimprovera agli amministratori pubblici, piccoli e grandi?

La Pubblica Amministrazione non ha progetti di futuro, non pensa di avviare programmi di educazione, formazione, crescita da oggi ai prossimi dieci anni. Il potere è concentrato alla gestione dell'oggi, dell'immediato, in ragione della prossima scadenza elettorali. Le scelte di questi anni, più o meno recenti, sono state assolutamente scellerate, in campo culturale e sociale. Hanno distrutto le coscienze e il sogno. Dobbiamo tornare ad essere uomini utopici. Mi piace sottolineare che l'utopia non è ciò che non puoi realizzare, ma ciò che il sistema non vuole che tu realizzi. A poco serve la disponibilità di questo sindaco o di quel presidente: bisogna restituire alla collettività la consapevolezza del valore della conoscenza e il diritto del futuro.

Lei ha dato, nonostante il sistema, grandi e concrete prove della capacità di trasformare l'utopia in realtà: addirittura una Piramide, diciannove anni dopo il "Muro della vita"...

Certamente non pensavo che dall'ultima opera della Fiumara sarebbero passati 19 anni prima di fare rinascere una nuova storia. In questi anni il mio è stato un percorso di resistenza e di impegno civile per un territorio che amo molto. Le istituzioni, però, devono assumere impegni e responsabilità, in nome dello sviluppo e della valorizzazione di territori, che in questo momento hanno gravi problemi economici, culturali, progettuali: sono grandi periferie abbandonate ed emarginate. La Piramide di Motta d'Affermo nasce dopo la vittoria politica della resistenza, che è stata sigillata dalla chiusura nel 2007 della "Finestra sul Mare" di Tano Festa e il rispetto per il Parco con la legge sulla Fiumara. Il progetto è stato realizzato grazie all'impegno finanziario della Fondazione Fiumara d'Arte, con il contributo economico del comune di Motta d'Affermo, attraverso un finanziamento Por. La Piramide ha un doppio valore simbolico. Emergenza in quanto necessità di restituire bellezza, ed emergenza, come metafora del nascere. Così la Piramide, in quanto cima di una cima, si eleva dalla montagna. E' in ferro, perché figlia delle pietre ferrose di cui si nutre e ammonisce il potere che si è dato come livello la mediocrità, un potere che non progetta più futuro. Infine è autorevole perché parla agli uomini contemporanei, risvegliando le coscienze implose in stati emozionali.

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…