L’oro bianco del Meridione è da almeno 400 anni la pasta di Gragnano (32 chilometri da Napoli), grazie
a particolari condizioni climatiche, come l’umidità leggera, che favorisce la lenta essiccazione di quelli che un tempo venivano chiamati solo maccaroni. Il Consorzio Gragnano Città della Pasta ne promuove il marchio collettivo, tutelando tipicità e qualità di un prodotto riconosciuto nel luglio scorso con la denominazione Igp Pasta
di Gragnano.

Un’altra piccola grande prova della sua eccellenza è il piatto che Nino Di Costanzo, del ristorante Il Mosaico di Ischia (2 stelle Michelin), ha dedicato, per così dire, alla produzione collettiva. Si chiama: Le paste… le patate, omaggio ai pastai gragnanesi. “Mi sono ispirato alla ricetta di pasta e patate che mia nonna ha tramandato a mia mamma e lei a me”, racconta lo chef. Il piatto è composto da 22 tipi di pasta di Gragnano di vari produttori, da patate ratte, gialle, rosse e viola, Provola e pancetta e, “per renderlo più importante”, da seppie alla brace e mazzancolle arrostite.

fonte: pag.116-117 rivista Dove ottobre 2010

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…