Governare significa scegliere e scegliere significa anche convincere l'opinione pubblica della bontà di provvedimenti difficili da digerire , ma solo perchè complessi da comprendere. L'approvazione del decreto carceri è un piccolo passo verso la direzione giusta, ma, figlio della vocazione demagogica che il parlamento ha nel legiferare, non avrà effetto significativo alcuno.Il Presidente Spigarelli commenta così, con rassegnata amarezza il varo dell'ennesimo pavido decreto carceri. Come sottolineato dall'Unione sul proprio sito, in luogo di un abbassamento di pena per la detenzione moica di droghe leggere , il decreto ha sancito l'esclusione dei detenuti condannati per i reati elencati nell'art.4 bis dell'ordinamento penitenziario dal beneficio della liberazione anticipata aumentata, riducendo cosi gli effetti positivi del carcere e sfociando nell'incostituzionalità, poiché la misura in oggetto non guarda a reato ma alla condotta in regime detentivo.Quando si parla di liberazione anticipata – continua Spigarelli - non si parla di un regalo al detenuto, ma di un riconoscimento che il singolo detenuto si guadagna all'interno del carcere attraverso comportamenti e meriti valutati rigorosamente.

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…