" ‘My body is a cage’ di Federica Barbieri mostra l’artista/performer impegnata nel compiere un gesto rarefatto e solenne. L’azione potentemente isolata, diviene fulcro semantico privo di contesto, espressione affermativa del soggetto. Il movimento più puro ed il tempo distorto costituiscono i capisaldi dell’opera, tanto che l’inversione di marcia cronologica diviene virtuoso strumento d’analisi e riflessione performativa. " Riccardo Omar Zehender

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…