BOOOOOOOM

filmauro.it/static/clienthomevideoscheda/LATTA-e-CAFE--381.aspx

ITA below // (This film has been recognized as of National Cultural Interest by the Ministero per i Beni e le Attività Culturali)
Produced by Luigi and Aurelio de Laurentiis for Filmauro and presented at the 2008 contest in the Extra section of the International Film Festival of Rome, "Latta e cafè" is a unique experimental documentary beginning with the encounter between two personalities: the Neapolitan architect-designer Riccardo Dalisi and the artist and director Antonello Matarazzo. Dalisi, a prominent figure in the landscape of international contemporary art, is a pure craftsman, author of the Neapolitan coffee maker made by Alessi, but also creator of formidable objects of recycled materials, such as tin, paper, ceramics, glass, wood, fabric etc..
Matarazzo, with his unique style, talks about Dalisi also through the testimonies of scholars and fellow architects (Gillo Dorfles, Serge Latouche, Mario Marenco, Michelangelo Pistoletto etc.), staging the Neapolitan imagery and addressing at the same time the problem of money laundering and indicating an eco-friendly solution to the rampant consumerism that characterizes our society in the degrowth culture. (cover Filmauro Home Video, Roma 2008)

Riccardo Dalisi, one of the leading Italian designers, is part of a generation of creators and cultural workers who have worked in Naples marking the city's natural and urban scene. Antonello Matarazzo, one of the most interesting contemporary visual artists, capable of sophisticated visual contractions, in collaboration with Bruno Di Marino, a scholar of experimental cinema, talks about Dalisi and its torrential formal inventiveness, ranging from masks to sculpture to chairs, collecting testimonies of friends and colleagues, there is no street corner or coffee shop or school which has designed forms that do not invade the space it occupies as if it were always part of the landscape.
Mario Sesti (from the catalog of the IV Festival Internazionale del Film di Roma, 2009)
______________________

(Questo film è stato riconosciuto di Interesse Culturale dalla Direzione Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali)
Prodotto per la Filmauro da Luigi e Aurelio De Laurentiis e presentato nel 2008 in concorso nella sezione Extra del Festival Internazionale del Film di Roma, "Latta e cafè" è un singolare documentario sperimentale che nasce dall’incontro tra due personaggi: l’architetto-designer napoletano Riccardo Dalisi e l’artista e regista Antonello Matarazzo. Dalisi, figura di spicco nel panorama internazionale dell’arte contemporanea, è un artigiano puro, autore della caffettiera napoletana prodotta da Alessi, ma anche creatore di formidabili oggetti frutto di materiali di riciclo, come latta, carta, ceramica, vetro, legno e stoffa, ecc..
Matarazzo, con il suo stile inconfondibile, racconta Dalisi anche attraverso le testimonianze di studiosi e colleghi dell’architetto (Gillo Dorfles, Serge Latouche, Mario Marenco, Michelangelo Pistoletto ecc.), mettendo in scena l’immaginario napoletano e affrontando al contempo il problema del riciclaggio e indicando nella cultura della decrescita la soluzione eco-compatibile al consumismo esasperato che caratterizza la nostra società. (copertina Filmauro Home Video. Roma 2008)

Riccardo Dalisi, tra i maggiori designer italiani, è parte di una generazione di inventori e operatori culturali che hanno lavorato a Napoli segnando la scena urbanistica e naturale della città. Antonello Matarazzo, uno dei più interessanti artisti visuali contemporanei, capace di raffinate contrazioni visive, in collaborazione con Bruno Di Marino, studioso di cinema sperimentale, raccontano Dalisi e la sua torrenziale inventiva formale, che spazia dalle maschere alle sculture alle sedie, raccogliendo testimonianze di amici e colleghi: non c'è angolo di strada, o caffetteria o scuola di cui abbia disegnato le forme che non abiti lo spazio che occupa come se facesse parte del paesaggio da sempre.
Mario Sesti (dal catalogo del IV Festival Internazionale del Film di Roma, 2009)

j vimeo.com/59156758

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…