Documentary

Il documentario racconta 15 anni di storia sociale della Sardegna, dalla fine degli anni Cinquanta al 1970: è il periodo cruciale in cui si esce da una economia agropastorale per entrare, complice il Piano di Rinascita, nell'epoca della trasformazione industriale. Ogni cambiamento fa i conti con i retaggi della tradizione e del passato. Questo cortocircuito fra antico e moderno emerge nel rapporto epistolare tra un fratello, costretto a trasferirsi a Cagliari per cercare lavoro e una sorella, rimasta invece nel piccolo paese dell'interno: nelle loro lettere si specchiano i grandi temi che agitano la storia sarda, dalle miniere all'emigrazione, dalla pesca negli stagni alle prime cooperative, dal banditismo alla nascita della Costa Smeralda, dalla industrializzazione al Cagliari dello scudetto. Il cuore pulsante del documentario sono le immagini custodite nell'archivio della Rai sede regionale per la Sardegna: un montaggio rapido assembla sequenze da inchieste, documentari, servizi giornalistici (molte da celebri programmi come Tv7 e Az), lasciando ampio spazio a spezzoni originali di interviste. Una commistione di vero e verosimile che diventa chiave narrativa per esplorare a grandi linee la nostra storia recente capace però di interrogarci -- nel riproporre temi e problemi ancora oggi irrisolti - e di invitarci alla riflessione.

regia Sergio Naitza
montaggio Davide Melis
fotografia Luca Melis
testi Giulia Clarkson - Sergio Naitza
voci Corrado Giannetti - Cristina Maccioni - Marco Spiga

Una Produzione KAREL film and video production per RAI - Sede Regionale della Sardegna

j vimeo.com/69764642

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…