PUPIA

Teverola (CE) - La sezione dell'Associazione Nazionale Carabinieri promuove una tre giorni dedicata al "piccolo carabiniere" Emanuele Lo Bue, la cui mamma ha espresso il desiderio di portarlo sulla tomba del brigadiere Salvo D'Acquisto e fermarsi qualche giorno tra Napoli e Caserta, per ammirarne le bellezze. Emanuele è un bambino di 11 anni che nel 2007, per un banale intervento chirurgico di appendicite, è stato vittima di un fatale errore dell'equipe medica che da allora lo costringe a vivere in uno stato vegetativo. Il piccolo, sin da piccolo era desideroso di diventare un carabiniere e lo scorso anno il comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, durante una cerimonia lo ha insignito della nomina di "Carabiniere ad Honorem". Non a caso, il bambino esterna reazioni di gioia e di collaborazione, solo quando si trova tra carabinieri e all'interno di strutture militari. Per la tre giorni si è avuta la collaborazione anche dell'associazione "auto storiche militari" e del centro studi "Sebethia ter".

All'evento saranno presenti il tenente colonnello Massimo Cagnazzo e l'aiutante maggiore Franzese. Oltre alla cerimonia dell'alza bandiera, si terranno alcune esercitazioni da parte dei carabinieri del reparto mobile, della Fanfara del X° Battaglione Campania, del nucleo cinofili, visite ai vari reparti e simulazione di una squadra di artificieri antisabotaggio. Ci saranno auto storiche dell'Arma a cura del "Old Car Club" di Roma, presieduto da Vincenzo Aucello. Per il trasporto del piccolo Emanuele sarà messo a disposizione un automezzo attrezzato con pedana mobile da parte dell'Ufficio "H" del Comune di Napoli (dottoressa Comite) e della "Napoli Sociale spa" (dottor Capuano).

Parteciperanno anche gli uomini del reparto a cavallo della Polizia di Stato, di stanza al bosco di Capodimonte, il comandante provinciale dei carabinieri di Napoli, colonnello Minicucci, il fratello dell'eroe Salvo D'Acquisto, Alessandro D'Acquisto, e il coordinatore provinciale dell'An, tenente Pasquale D'Errico. Previste visite: alla Caserma Pastrengo, sede del comando provinciale e del comando Gruppo Napoli1 con relativa visita alla centrale operativa; alla chiesa di Santa Chiara, al comando provinciale di Caserta, alla Reggia di Caserta, alle Terme di Agnano.

La cerimonia di accoglienza si terrà domenica 2 settembre, alle 10.30, alla sala consiliare del comune di Teverola, alla presenza del sindaco Biagio Lusini, della dottoressa Giovanna Gentile, responsabile dell'Area vigilanza, del generale Domenico Cagnazzo, Ispettore regionale per la Campania dell'Anc e di alti rappresentanti dell'Arma. Per l'occasione sarà inaugurata la nuova sede dell'Anc di Teverola e riceverà il "premio fedeltà" all'Arma dei Carabinieri il carabiniere Guerrino Monti che da 30 anni si prodiga nell'Anc perseguendo gli scopi sociali e spirito del Corpo. (02.09.12)

j vimeo.com/48939284

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…