1. Presentazione del logo Ospedale della Donna e del Bambino CuraRE Onlus – Opera dell’ Artista Angelo Davoli

    02:05

    from WEST DESIGN & CONSULTING STUDIO / Added

    483 Plays / / 0 Comments

    Storia del Logo: a cura dell’ Artista Angelo Davoli. In questa immagine si può notare innanzitutto un mosaico di cieli che formano uno schema astratto. Questa figura, che ho già utilizzato in recenti lavori, l’ho progettata ispirandomi alla forma di un ideogramma il cui significato è : unione, armonia, amore. Al centro del mosaico ho collocato le figure di una madre col bambino. Per creare quest’immagine ho fatto posare i due modelli ispirandomi al dipinto della Madonna e del Bambino della Basilica della Ghiara. Quel dipinto, che è tanto caro a tutti noi reggiani ci trasmette con una assoluta semplicità espressiva, l’idea di unione e armonia, ed i sentimenti di amore e adorazione di una madre per il proprio figlio. Sentimenti corrisposti ed espressi attraverso quello straordinario dialogo che avviene attraverso i loro sguardi. Questa espressione assoluta di armonia e amore ritengo siano valori universali per ogni essere umano di qualsiasi estrazione sociale, religione, cultura o ideologia. Il mio intento, sin dal momento in cui ho iniziato a riflettere su questo progetto è stato infatti di creare un’ immagine che travalichi ogni barriera o pregiudizio ed il cui significato più profondo arrivi al cuore di tutti. Il mosaico di cieli ispirato all’ideogramma racchiude le due figure in una geometria che ricorda le forme stilizzate di una casa e segue nelle sue linee ortogonali le stesse linee dell’ immagine centrale. La casa è simbolo di unione, di protezione, quindi la casa della donna e del bambino diventa metafora di ciò che sarà il nuovo edificio che li ospiterà, ovvero il nuovo ospedale. Il cielo del mosaico è il cielo sopra tutti noi: perché siamo tutti sotto lo stesso cielo. BIO: Angelo Davoli, nato nel 1960, vive e lavora a Reggio Emilia. Nel 2001 la personale Industrial Landscapes ai Civici Musei di Reggio Emilia; nel 2002 personale alla galleria Hof & Huyser di Amsterdam ed alla galleria Annovi di Sassuolo a cura di Alessandro Riva; Nello stesso anno la partecipazione alla mostra il Surrealismo Padanoa Palazzo Gotico di Piacenza ed al Museo Rivoltella di Trieste a cura di Vittorio Sgarbi. Nel 2004 la personale Sky-line nella ex chiesa di S. Mattia a Bologna a cura di Marinella Paderni; nello stesso anno è invitato alla Quadriennale di Roma sezione curata da Beatrice Buscaroli e successivamente è primo classificato alla 55° edizione del Premio Michetti Nel 2007 partecipa a due collettive curate da Vittorio Sgarbi al Padiglione d’Arte Contemporanea ed a Palazzo Reale di Milano Davoli ha curato le scenografie per la Fonazione Nazionale della Danza Compagnia Aterballetto: nel 2007 per InCanto dall’Orlando Furioso e nel 2009 scene e videoinstallazioni per lo spettacolo Certe Notti, coreografie di Mauro Bigonzetti, musiche di Luciano Ligabue. Nel 2009 la personale alla First Gallery di Roma con il progetto Cantiere Morini work in progress che porterà nel 2010 a Palazzo Casotti di Reggio Emilia ed alla galleria Dieffe di Torino catalogo con la presentazione di Marc Augè. Nel 2011 partecipa alla 54° Biennale di Venezia nel Padiglione Italia all’Arsenale. Nello stesso anno è fra gli interpreti dell’ultimo film di Elisabetta Sgarbi “Quiproquo” sulle avanguardie artistiche, presentato alla 68° Mostra internazionale del Cinema della Biennale di Venezia.

    + More details
    • Built to be destroyed: The aging installation

      03:13

      from Vênus et Milö / Added

      52 Plays / / 0 Comments

      The video immortalizes the very last moments of "Riparo" (Shelter), an artwork by Vênus et Milö, composed by a green installation (ivy leaves covering on plastic net and metal wire; moss bed, pine trees, strawberry plant), a video installation, and a soundscape. "Riparo" was part of the exhibition "A House Is Not A Home – Design, Gardening, Eco-Sustainability" at Spazio Gerra (Reggio Emilia, Italy) from February 11 to April 1, 2012. To see photographs showing the green installation's aging process, click on the following link: http://www.venusetmilo.net/2012/post-effects-built-to-be-destroyed-the-aging-installation/

      + More details
      • Spot Dermal Institute Reggio Emilia - UCI Cinemas, Galleria Commerciale I Petali

        00:30

        from WEST DESIGN & CONSULTING STUDIO / Added

        628 Plays / / 0 Comments

        LUCE PULSATA - IL FUTURO DOPO LA CERETTA Il trattamento di epilazione con Luce Pulsata ha lo scopo di raggiungere una graduale e permanente eliminazione dei peli superflui nelle varie zone del corpo. Il trattameno con Luce Pulsata è indicata in tutti i casi in cui un soggetto, uomo o donna, mostra presenza più o meno abbondante di peluria superficiale, e desidera migliorare l’aspetto del proprio corpo, eliminando i peli superflui. Possono essere trattate diverse zone localizzate, di ampiezza variabile, da quelle del viso a quelle del corpo. • Viso: fronte, sopracciglia, zigomi, basette, naso, barba, baffetti, mento e sottomento, orecchie. • Corpo: braccia, spalle, schiena, addome, torace, ascelle, linea alba, inguine, glutei, gambe totali, mani, piedi. Al termine dell’intero ciclo si otterrà un diradamento significativo della zona, corrispondente all’87% di non ricrescita sul totale dei peli presenti. Il rimanente 13% sarà rappresentato da peli notevolmente variati rispetto alle loro iniziali caratteristiche: risulteranno infatti più sottili, simili a peluria e notevolmente rallentati nella crescita, praticamente invisibili. Alla fine di ciascuna singola applicazione, la metodica provoca la disattivazione di quei peli che si trovano in fase di crescita attiva (e quindi a diretto contatto con il bulbo), e l’indebolimento di quelli che si trovano in fase di riposo (vale a dire quei peli che si stanno superficializzando e distaccando dal bulbo). L’energia luminosa rilasciata dal trattamento ha come bersaglio la colorazione dei peli e quindi la melanina in essi contenuta. L’energia termica provoca un riscaldamento del bulbo e la conseguente atrofia della porzione germinativa di quei peli che si trovano in fase di crescita attiva (fase anagen) e progressiva non ricrescita dei peli trattati. Attraverso il principio della fototermolisi selettiva, l’emissione di Luce Pulsata è diretta e circoscritta: irradia solo la zona di interesse, eliminando così il rischio di ledere i tessuti circostanti. La fototermolisi colpisce dunque solo il bersaglio prestabilito, rendendo la metodica efficace sull’inestetismo, in modo localizzato. Il trattamento ha una durata variabile sulla base dell’ampiezza della zona da epilare, per cui potrà oscillare dai 5 ai 45 minuti. Le sedute necessarie perché il trattamento risulti efficace sono 18, da effettuarsi con una cadenza di 30 giorni. L’intervallo tra un trattamento e l’altro aumenterà in funzione del rallentamento del ciclo vitale del pelo, a seguito dell’esposizione all’irraggiamento del fascio luminoso nelle varie sedute. More Info: DERMAL INSTITUTE REGGIO EMILIA Via Ferruccio Ferrari 4 42124 Reggio Emilia (RE) T. 0522/080162 Mail: info@dermalinstitutereggioemilia.it Sito Web: www.dermalinstitutereggioemilia.it

        + More details
        • En kväll i stallet

          02:15

          from Linus Axelsson / Added

          87 Plays / / 0 Comments

          Jag spenderade en kväll i stallet med min flickvän och gjorde detta poträtt. Den är den första videon jag har gjort och har knappt gått igenom grading och jag vet att mer jobb skulle behövas men jag lägger ut den iaf. Skjuten på en Canon 7D, 25 fps

          + More details
          • Painting

            02:25

            from Slawek Wala / Added

            39 Plays / / 0 Comments

            Emily working on her art.

            + More details
            • [Italia Slow Tour] Speciale Italia in Festa (II parte)

              25:46

              from Velisti per Caso / Added

              121 Plays / / 0 Comments

              Speciale domenicale, andato in onda su Rete4 domenica 15 aprile (2da parte) Speciale molto primaverile interamente dedicato a sagre e feste popolari, da nord a sud. Syusy è contraria a relegare tutto alla voce "folklore", è riduttivo! Nella cultura popolare sono conservate sovrapposizioni di informazioni, immagini, simboli... E vedere una sagra è come vedere la storia.

              + More details
              • [Italia Slow Tour] Speciale Italia in Festa (1ma parte)

                19:39

                from Velisti per Caso / Added

                260 Plays / / 0 Comments

                Speciale domenicale, andato in onda su Rete4 domenica 15 aprile (1ma parte) Speciale molto primaverile interamente dedicato a sagre e feste popolari, da nord a sud. Syusy è contraria a relegare tutto alla voce "folklore", è riduttivo! Nella cultura popolare sono conservate sovrapposizioni di informazioni, immagini, simboli... E vedere una sagra è come vedere la storia.

                + More details
                • [Italia Slow Tour] Fiume in Festa

                  28:06

                  from Velisti per Caso / Added

                  539 Plays / / 0 Comments

                  Puntata 20 - andata in onda su Rete 4 il 6 aprile 2012 La quintessenza dello Slow Tour: Syusy esce letteralmente di casa e intraprende a piedi un bel percorso lungo il fiume Reno fino alla sua sorgente... Intanto anche Patrizio cammina nei boschi, ma sono quelli del Cansiglio

                  + More details
                  • Paprika - Pazzi di Pizza

                    01:05

                    from WEST DESIGN & CONSULTING STUDIO / Added

                    100 Plays / / 0 Comments

                    Circuito interno indoor, No sound

                    + More details
                    • Teaser - Ugly Radio

                      00:07

                      from WEST DESIGN & CONSULTING STUDIO / Added

                      17 Plays / / 0 Comments

                      + More details

                      What are Tags?

                      Tags

                      Tags are keywords that describe videos. For example, a video of your Hawaiian vacation might be tagged with "Hawaii," "beach," "surfing," and "sunburn."