CANTAR LONTANO & CANALGRANDE Plus

Joined
Pesaro, Italy

User Stats

Profile Images

User Bio

Cantar lontano, ("singing at a distance"), began in Italy’s Le Marche region in the early 1600s and was in use until the mid-1800s. Involving the placing of singers at set distances from one another, the practice also influenced local church architecture, and was introduced to other regions by its inventor, Ignazio Donati.
The earliest documentary evidence of Cantar Lontano is to be found in Donati’s Sacri Concentus, a collection of 69 motets published in 1612 in which he also explains the techniques behind the practice. In this volume, Donati states that he invented the practice in the cathedral at Pesaro, and that he has experimented with it elsewhere.

Marco Mencoboni (Cantar lontano' artistic director): harpsichordist, organist and conductor. He is also a leading
figure in the Italian Early Music movement. Thanks to his efforts over the last two decades, the Early Music repertoire of Le Marche has re-emerged in all its hitherto unknown beauty.

In recreating the environmental acoustic conditions of the past, our aim is to revive the practice of Cantar Lontano in the modern era, basing our work as far as possible on scientific and historical methodology. This has led us to apply the technique to vocal repertoire from outside Le Marche and to experiment with innovative and ambitious projects such as the concert for singers and ships staged at the Port of Ancona as part of the 2010 Cantar Lontano Festival, or the polyphonic effects obtainable from musicians located in different areas of vast spaces such as the Caverns of Frasassi.
more on: cantarlontano.com

Il Cantar lontano è una prassi esecutiva italiana che vede i cantori disposti nello spazio. Inventata ai primi del ‘600 è rimasta in uso fino a metà dell’800. È stata esportata dal suo inventore Ignazio Donati nel resto dell’Italia
e ha influenzato le caratteristiche architettoniche delle chiese marchigiane. La prima documentazione risale
al 1612, quando Ignazio Donati ne descrive tecniche e modalità di esecuzione nel suo volume a stampa Sacri Concentus contenente 69 mottetti. Donati dichiara di aver inventato questa prassi nel Duomo di Pesaro e di averla poi sperimentata in altri luoghi “fuori dove sono stato”.

Marco Mencoboni, direttore artistico di Cantar lontano, è clavicembalista, organista e direttore d’orchestra. È uno dei musicisti che maggiormente contribuisce alla rivalutazione della musica italiana antica. Grazie al suo lavoro, negli ultimi venti anni, è riaffiorata tutta la bellezza fino a poco tempo fa sconosciuta del repertorio musicale antico delle Marche.

Il progetto operativo di Cantar lontano consiste nel ricreare le condizioni acustiche ambientali per restituire, in epoca moderna, la prassi del Cantar Lontano, procedendo per quanto possibile con metodologia scientifico - filologico. Questo ha condotto ad applicare la tecnica del Cantar lontano anche al repertorio vocale non marchigiano ed a sperimentare progetti innovativi e ambiziosi come il concerto per cantori e navi realizzato per Cantar Lontano Festival nel 2010 nel porto di Ancona o la polifonia tra musicisti lontani tra loro in grandi spazi
come le Grotte di Frasassi.
per saperne di più: cantarlontano.com

External Links

Following

  1. Lorenzo Franzi | Photography
  2. Björn Ross
  3. motionoOzE
  4. michele turriani
  5. Claudio Grandi