Palermo è una città rumorosa, ad ogni ora del giorno e della notte.
Il suo rumore mi è insopportabile e la mia voglia di fuggire, alienarmi da questo ambiente era tanta, ed è tanta anche ora che non ci vivo più.
In quel periodo mi capitava di spostarmi in autobus e tutte le mattine ne trovavo uno particolarmente rumoroso, cigolante e traballante, arrivavo alla fermata, scendevo e mi ritrovavo al castello della Zisa, percorrevo il giardino antistante, bianco e spoglio, e mi dirigevo verso una via retrostante, verso i cantieri culturali: una zona chiusa al traffco e piena di capannoni quasi tutti vuoti, li c'era un po' di pace, ma solo poca.

Così nasce il desiderio di togliere i rumori da Palermo, seguendo un percorso frammentato dalle perdite di coscienza (di definizione e coerenza dell'immagine e del suono) che acceleravano il mio arrivo a destinazione. Una destinazione che è assente dal video, come se mi fossi perso prima, per fortuna mi sono perso altrove.

Politicamente scorretto? Senz'altro, si.

prodotto durante il workshop con Leonardo Sangiorgi (Studio Azzurro) a Palermo
1-5 marzo 2010

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…