progetto e regia Matteo Lanfranchi
produzione Effetto Larsen
grazie a Danae Festival e Andrea Cavallari
effettolarsen.it
matteo@effettolarsen.it

Un uomo senza nome trascorre tutta la sua esistenza in una stanza. All’interno di questo piccolo universo sviluppa un suo mondo, un immaginario composto di frammenti di presente, passato e desiderato, parti di un disegno dove la figura completa è la biografia del personaggio. TUO/OUT è l’esportazione di questo immaginario in ambiente urbano, il suo incontro con l’esterno: i personaggi e le situazioni nati in condizioni claustrofobiche vengono ricollocati, traslati, cambiando totalmente di significato. Il ripasso dei gesti necessari alla sopravvivenza, gli eroi inventati, i giochi infantili diventati passatempi, i turbamenti sessuali, la memoria di un abbandono diventano gli elementi che compongono l’intervento. Tentativi di comunicazione di qualcuno che comunicare non sa, perché è sempre stato chiuso in un posto lontano dal mondo.

A nameless man spends all his existence in a room. Within this small universe he develops his own world, a fantasy made out of fragments of the present, the past and the desired, parts of a picture where the complete image is the biography of the character. TUO/OUT is the export of this fantasy in an urban environment, it’s encounter with the outside: the characters and the situations, born in claustrophobic conditions are replaced and shifted, changing completely in their meaning. Practice of habits necessary for survival, invented heroes, childish games that become pass-times, sexual upsets and the memory of an abandonment, become the elements that make up the act. Efforts to communicate attempted by someone who is unable to do so, having all ways been confined far away from the world.

Danae Festival '08
Teatro di Vetro '09
Eruzioni Festival '09
Borgo teatro '09

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…