Il 28 novembre 2012 è stata donata a Sua Santità Papa Benedetto XVI da parte dell'A.N.F.E. (l'importantissima associazione internazionale che rappresenta tutti gli emigrati italiani nel mondo) l'opera di Andrea Benetti, intitolata “Omaggio a Karol Wojtyla”, realizzata nel 2009 su tela cm 70 x 50 con tecnica ad olio, cacao ed acrilico.
La donazione è avvenuta alla presenza di Andrea Benetti nella sala Nervi, presso la Città del Vaticano. Ad accompagnare Andrea Benetti, vi era inoltre tra gli organizzatori dell'incontro, il dott. Domenico Di Conza, Direttore dell'Istituto Europeo Pegaso.
Il video rappresenta un po' una sintesi artistica di come si è svolto l'incontro e la donazione dell'opera, da parte del Presidente Nazionale dell'A.N.F.E., il dott. Paolo Genco.

andreabenetti.com
andreabenetti-foundation.org

L’arte Neorupestre

Nel corso degli abituali viaggi nell'arte, capita di incrociare fenomeni e situazioni che empaticamente destano emozioni e costringono ad una sosta non prevista lungo l'itinerario.
È accaduto con Andrea Benetti.
La sua opera si rivela ammaliatrice per chi ha rincorso, avido di colori ed intemperanze, le tracce di Mirò, Matisse, Klee, Depero e, in tempi più recenti, Nespolo, Donzelli e Lodola.
È una festa per gli occhi e per l'archivio iconico presente nel cervello.
Benetti sciorina il suo dizionario fatto di immagini codificate ed attraverso il loro uso, quasi vocaboli pronti a comporre frasi sempre nuove, tesse racconti che affondano in un esistere ancestrale.
Si definisce “Neorupestre”, si autolimita in un “ismo”, ma non lo è.
È un giovanotto del terzo millennio, scaltro e carico di conoscenze ed esperienze che gli permettono di attivare, con disinvoltura, una prassi ludica nel comporre e svolgere l'esecuzione dei propri temi.
Affermo questo concetto in quanto il bagaglio tecnico e le capacità da pittore di Andrea Benetti, rischierebbero l'auto-estinzione se volesse chiudersi in questa “riserva”.
Un concetto, un'epoca, non sono di stimolo alla ricerca: sono paletti che non devono delimitare la naturale curiosità di chi ha fatto dell'arte la propria ragione di vivere.

Angelo Catano
Docente di Plastica Ornamentale
di Tecniche e tecnologie della decorazione
di Storia dell'illustrazione e della grafica pubblicitaria
Accademia di Belle Arti di Foggia

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…