Domenica 6 gennaio 2013, Befana antifascista ed apertura della campagna di tesseramento della sezione dell’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani Italiani) del quartiere Barona della Zona 6 di Milano, Lombardia, Italia. Presso il salone “Giardino d’inverno” del ristorante “La Magolfa” di via Modica 8 a Milano grande festa partigiana comprendente pranzo, lotteria di sottoscrizione ed esibizione del gruppo musicale “Ciapa no” con canzoni della Resistenza, folk milanese, ecc. Circa 150 i partecipanti intervenuti; un ringraziamento all’organizzatore Ivano Tajetti ed a tutti coloro che hanno collaborato al successo dell’iniziativa.
anpibarona.blogspot.it
Il progetto CIAPA NO nasce a Garbatola, piccola realtà resistente nella periferia Nord-Ovest di Milano, in pieno territorio logistico, commerciale ed edilspeculativo. Un’inedita coppia vocale inizia a mettere radici profonde nel terreno della canzone popolare e cantautorale milanese, ispirandosi a modelli esemplari come Cochi e Renato, Enzo Jannacci, Nanni Svampa ed Ivan Della Mea. I due, Zorzo Damiano (voce e chitarra scordata) e Alessandro Janes (voce e grattugia) muovono i primi passi tra tavoli di ristorante, feste di paese e pub, riscuotendo grande successo tra gli amici ed i passanti complice una dose massiccia di vino rosso. In occasione della festa di Garbatola del 2008 la famiglia CIAPA NO si allarga con l’ingresso di Giovanni Marangoni, fisarmonicista e musicista dalla nascita, noto alle cronache locali per le sue performance nelle serate di liscio, tuttavia bisogna attendere fino all’estate del 2009 prima di assistere ad una grande rivoluzione nella formazione del gruppo. La sala prove, improvvisata nella Corte Popolare Autogestita di Garbatola, comincia ad affollarsi spontaneamente con l’ingresso nella band di Alessandro Luè (basso da S.Vittore), Dario Carugo (batteria), Samuele Mazzagatti (tromba e cori) e Carlo Mungari (chitarra e voce calabrese). Dario Carugo lascia la band dopo la prima storica esibizione (la cena collettiva di via Gorizia), complice la rottura di un dito e la partenza per l’Inghilterra. Lo sostituisce la batteria jazz e sanguigna di Giordano Parenti e poco dopo fanno il loro ingresso nella formazione due nuovi componenti: Martina (clarinetto e voci) e Giorgio (chitarra e voci) con un nuovo contributo di suoni ed emozioni, che contribuirà a definire la fisionomia attuale del gruppo. Il repertorio si arricchisce così di nuovi brani tratti dalla Resistenza partigiana, dalle lotte operaie, dal combatfolk (MCR) e dal folk cantautorale (Davide Van De Sfroos), oltre che dalla tradizione popolare. La famiglia CIAPA NO in continua evoluzione è aperta a nuove contaminazioni culturali e musicali, promuovendo la valorizzazione della tradizione e della cultura popolare locale, perché non rimanga solo la triste memoria di “verdi” cartelli di paese...
facebook.com/pages/CIAPA-NO/252856060094

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…