IL CONTRARIO DEL SOLE dal libro di Carlo Solito
Adattamento e regia Paola Greco

con il Patrocinio del Ministero della Giustizia
Dipartimento Amministrazione Penitenziaria

CASA CIRCONDARIALE CATANIA BICOCCA

Quindici detenuti diventano speleologi, esploratori di un mondo interiore per andare oltre l’apparenza del buio.

“La cosa bella dell’andare sottoterra è che per quante grotte tu possa esplorare, siano esse profonde e lunghe chilometri, là ci trovi sempre te stesso.”

Da queste parole di Carlos Solito, dalla scoperta della terra e dei suoi sottosuoli comincia il nostro viaggio verso la ricerca del buio. Un parallelo d’immagini, di contenuti, di parole che in metafora si mostrano disponibili, pronte, generose, per rintracciare una luce là dove sembra mancare. Quindici detenuti diventano speleologi, esploratori della natura, di un mondo interiore, che permette di guardare senza giudizio, di confrontarsi con il buio che sembra oscurare la libertà, attraversandolo, accettandolo. Ma Il buio assomiglia alla luce, quando ti abbaglia non vedi più niente. È allora che apri bene gli occhi e cerchi la misura, per cercare il raggio migliore di te e andare oltre l’apparenza del buio.

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…