"CHANCE"
installazione presso il Temporary Museum for New Design (Superstudio) 2013 - Milano, Italia (trailer italiano)
COLORE, SUONO STEREO, 2min 53s, 1200x720 (16:9) 25fps FLV

Pagina del progetto:
provocactionart.org/chance_pages/chance_project.htm

"Un grande planisfero geopolitico ruota lentamente su di un fondo uniformemente nero. Quest’immagine pseudo-realistica, generata in tempo reale, modifica il proprio comportamento in base all’atteggiamento del proprio osservatore, che, in veste di “performer” – tramite un sofisticato sistema elettronico d‘interazione sviluppato a questo proposito – ne sollecita l’accelerazione, l’orientamento o il ridimensionamento con lo spostamento del proprio corpo. Durante la rotazione i nomi delle nazioni cambiano progressivamente le proprie posizioni, riproducendo ogni volta una nuova e disorientante conformazione politica, frutto del caso. Con altrettanto criterio di casualità, avvengono altre due azioni: l’espressione “Quali sono le tue radici” è scritta a pieno schermo in uno dei settantotto idiomi previsti nell'opera, mentre voci di differenti età, recitano la stessa domanda, in una delle sessantasei lingue registrate per il progetto. Questa è l’occasione di riflessione che l’opera propone, ovvero, quanto in fondo la “perdita” delle nostre radici, permetta la creazione di un ambiente cosmopolita e quanto tutto ciò sia un arricchimento culturale ed un’opportunità di maggiore comprensione tra le differenti comunità. Il senso di appartenenza e i confini geografici creati dall’uomo, perdono il loro significato davanti alle migrazioni dei popoli. Sia essi si spostino per opportunità, sia per più complessi fattori di ordine esistenziale e culturale, questi determinano un livello di indeterminatezza e di casualità nella nascita di ogni nuova generazione."

Sistema di rilevamento del movimento a tre assi per video arte:
ProvocActionArt ha sviluppato un sistema di rilevamento del movimento a tre assi per installazioni di video arte. L'interfaccia, basata su piattaforma open-source Arduino, converte i movimenti di una o più persone presenti di fronte alla video installazione in segnali X, Y e Z di un “mouse virtuale”, inviati ad un PC tramite porta USB.

Applicazione WEB:
In seguito all’esposizione al pubblico, l’opera protrae la propria presenza, sebbene virtuale, attraverso l’applicazione WEB. Essa dispone delle stesse caratteristiche dell’installazione locale, quantunque il controllo d’interazione si limiti in questo caso al mouse o la tastiera.

(c) 2013 Manlio F. Tartara per ProvocActionArt

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…