Milan (Italy) external view of the site of old nuclear reactor L54M in the garden of Departiment of Energy of Politecnico near Leonardo da Vinci square. The little research reactor stopped its activity in 1979. The building is a precious piece of industrial archeology but is little known.

Della costruzione, ormai un prezioso monumento di archeologia industriale poco conosciuto dai milanesi, hanno parlato recentemente vari quotidiani. Si tratta del sito che un tempo ospitava il primo reattore nucleare universitario italiano.
La costituzione del Centro Studi Nucleari Enrico Fermi (CESNEF) fu avviata nel 1955 presso il Politecnico di Milano e la struttura fu dotata di un piccolo reattore da ricerca. Si trattava del reattore L54M "Enrico Fermi", della Atomic International di tipo omogeneo a soluzione (il combustibile è una soluzione acquosa di UO2SO4), di limitata potenza (50kW). Il reattore ha operato in maniera discontinua per una potenza integrale totale di 17 MWd fino al luglio 1979 quando è andato fuori esercizio.
Il combustibile è stato consegnato all'impianto EUREX di Saluggia nel giugno 1994.
Sarebbe preziosa almeno una targa che ricordi a chi percorre le vie Ponzio e Bassini una pagina così importante della storia scientifica e industriale italiana.
Dal sito carloclerici.com
Parole chiave: reattore nucleare, Politecnico, Milano, via Ponzio, Via Bassini, Lambrate, atomica, Città Studi, Giuriati, Besta, CESNEF, L54M

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…