Il film racconta la storia vera di Temple Grandin, una donna straordinaria, un modello di ruolo che ha superato lo stigma dell'autismo, in un periodo in cui si conosceva molto poco di questo disturbo.
Attualmente è considerata un'importante attivista del movimento dei diritti delle persone autistiche e del movimento di tutela dei diritti degli animali.
Temple ha inventato una “macchina degli abbracci”, un metodo di compressione che riesce a calmare, nei momenti di difficoltà, le persone che soffrono di disturbi autistici. Viene definita una “pensatrice visuale”: pensa per immagini e risolve i problemi mediante i collegamenti con la sua memoria, fatta di connessioni visive. Il film consente di avvicinarsi alla “visione” della protagonista attraverso i suoi occhi, i suoi pensieri e le sue emozioni.
Nella scena Temple comunica ai potenziali followers l'idea di un progetto innovativo per migliorare i metodi di allevamento degli animali. E' interessante percepire come riesce a trasmettere il suo entusiasmo e a comunicare l'idea, affinché la sua intuizione possa diventare realtà.

Leggi tutto: ilcinemainsegna.it/ici/index.php?option=com_content&view=article&id=878:abbracciare-la-visione-di-un-mondo-nuovo&catid=75:blog&Itemid=77

Loading more stuff…

Hmm…it looks like things are taking a while to load. Try again?

Loading videos…