1. Regia di Marina Mander e Francesco Di Loreto.
    Interpretato da Leopoldo Caselli.

    Questo video è l'interpretazione di "Artrosi galoppante", il primo racconto del libro di Marina Mander, Ipocondria fantastica (et al./edizioni, 2012).

    IL LIBRO - Un Gino e una Gina, che ormai in là con l'età e nonostante l'artrosi galoppante, trovano il punto G. Un uomo di settanta chili che si trasforma in obeso, cominciando a mangiare compulsivamente carta stampata, in particolare romanzi d'amore, per dimenticare l'amata perduta. Un bambino che non sente gli odori e si innamora della compagna di classe Maristella Pozzi detta Puzzi, per la sua tendenza a evitare la doccia.
    Artrosi, sindrome di Pickwick, tunnel carpale, somatofrenia fantastica, ossidazione dei tessuti, coprolalia, cleptomania e psittacosi: ce n'è davvero per tutti i gusti e per tutti i malati immaginari.
    Uscito nel 2000 per Transeuropa con il titolo "Manuale di ipocondria fantastica", questo imperdibile repêchage racchiude nove racconti esilaranti e dissacranti, uno per ogni malanno di "questa era delle malattie auto-immuni, del corpo che si fa male da solo".

    Il 9 maggio in libreria.

    # vimeo.com/41066886 Uploaded 166 Plays 0 Comments
  2. Lidia Ravera presenta insieme a Liliana Rampello "Bagna i fiori e aspettami" (et al./ Edizioni, 2012) alla Feltrinelli di c.so Buenos Aires, Milano (6 febbraio 2012).

    La riproposta di un romanzo d’avventura, un po’ rosa e un po’ thriller, che si legge d’un fiato: un pulp rosa che ci rivela come l’ironia non sia incompatibile (forse) con l’amore romantico.

    Uscito la prima volta nel 1986 da Rizzoli, Bagna i fiori e aspettami ebbe un grande successo: “L’idea è riscrivere Piccole donne della Alcott, farle vivere negli anni ottanta. I quattro tipi: la bella Amy, la dolce Beth, la maschile emancipata Jo, la buona saggia Meg. Ci sono tutte e quattro, nel primo volume alle prese con una rosa d’avventura, nel secondo con un giallo buffo” (Lidia Ravera).

    Presto et al. riproporrà anche il secondo romanzo sulle avventure di Giò, Se lo dico perdo l’America.

    # vimeo.com/36479132 Uploaded 38 Plays 0 Comments
  3. et al./edizioni e Connecting Cultures presentano
    “Autoritratto” di Carla Lonzi
    mercoledì 27 ottobre 2010
    Centro di Documentazione Arti Visive di Connecting Cultures

    # vimeo.com/17184815 Uploaded 78 Plays 0 Comments
  4. et al./edizioni e Connecting Cultures presentano
    “Autoritratto” di Carla Lonzi
    mercoledì 27 ottobre 2010, ore 18.30
    Centro di Documentazione Arti Visive di Connecting Cultures

    Introduce Anna Detheridge, Presidente di Connecting Cultures
    Intervengono Laura Iamurri, Laura Lepetit, Corrado Levi, Annemarie Sauzeau, Giorgio Zanchetti

    # vimeo.com/17396453 Uploaded 94 Plays 0 Comments

et al./ EDIZIONI

et al./edizioni

Il nome

et al. è abbreviazione di et alii, l’espressione latina che significa 'e altri' frequentemente usata nelle bibliografie, quando in opere di vari autori si nomina il primo di loro, seguito appunto da et al. per indicare i restanti.

Il nome et…


+ More

Il nome

et al. è abbreviazione di et alii, l’espressione latina che significa 'e altri' frequentemente usata nelle bibliografie, quando in opere di vari autori si nomina il primo di loro, seguito appunto da et al. per indicare i restanti.

Il nome et al. è stato scelto per evocare tutti gli altri che ci sono e non sempre compaiono nei libri che scriviamo, che pubblichiamo, che suggeriamo.
et al. è perciò un ringraziamento, un riconoscimento, un debito che continuamente si rinnova, che vuole ricordare la dimensione transitiva della produzione di cultura, inducendo a pensare al contempo a individui particolari.

Browse This Channel

Shout Box

Heads up: the shoutbox will be retiring soon. It’s tired of working, and can’t wait to relax. You can still send a message to the channel owner, though!

Channels are a simple, beautiful way to showcase and watch videos. Browse more Channels.