1. Santissima dei Naufragati (versione site specific)

    Coreografia e danza di Paola Vezzosi
    Musica Vinicio Capossela
    Liberamente tratto da La Ballata del vecchio marinaio di Samuel Taylor Coleridge
    Produzione Compagnia Adarte
    Con il sostegno di MIBAC Dipartimento dello Spettacolo dal vivo e Regione Toscana

    Una ballata senza gioia, una preghiera disperata, un' illusione di salvezza dal naufragio, dal
    fallimento scelto e cercato, una penitenza che cerca speranza. La recita di un Mea culpa per un
    peccato senza movente.
    Un omaggio a Vinicio Capossela.

    # vimeo.com/53199890 Uploaded 850 Plays 0 Comments
  2. Interpretazione, Regia e Scrittura Coreografica Paola Vezzosi
    Disegno Luci Paolo Magni Areazeronove - Firenze
    Allestimento scenico Paola Vezzosi
    Montaggio video Tommaso Pratesi - Bottegacinema
    Riprese video Leonardo Torrini
    Produzione ADARTE Associazione Danza ARte TEatro / VERSILIADANZA / Regione Toscana

    Lo spettacolo è stato inserito all’interno del Progetto Internazionale elaborato dall’Associazione Versiliadanza con Susanne Linke una delle massime esponenti del Tanztheater tedesco. La collaborazione tra ADARTE e VERSILIADANZA che ha dato vita a questa coproduzione, nasce a seguito della partecipazione di Paola Vezzosi come danzatrice alla creazione di Susanne Linke “Assaggi di potere- Macht das Was?” prodotto da Versiliadanza nel 2004.

    Lo spettacolo si snoda intorno a storie di donne in attesa.
    L’attesa dinamica incarna un’attitudine e un punto di forza profondamente connaturati all’indole della donna, creatura idonea per natura ad essere artefice e custode del processo di gestazione, attesa produttiva per eccellenza.
    Figura letteraria di riferimento è Penelope, donna che vive per anni nel dolore di un’assenza, ma nel progetto di una nuova vita, consapevole di dover trovare in se stessa e nella memoria degli anni passati la forza per difendere il presentimento di una felicità prossima che sa di meritare.
    La tela di Penelope, frutto di un’attesa condotta con femminile astuzia, passa da una mano di donna all’altra, trattenendone le memorie e raccontando altre storie.
    Storie di donne che, eredi della forza di Penelope, quotidianamente si conquistano il privilegio di coprire con la volontà e l’azione lo spazio che c’è tra un giorno e un altro giorno, fra un anno e l’anno seguente.

    # vimeo.com/59291267 Uploaded 361 Plays 0 Comments
  3. Ideazione e coreografia Paola Vezzosi
    Danzatrici Sara Mancini / Francesca Stampone
    Musica originale Marco Melia
    Disegno luci Andrea Margarolo
    Costumi Mariantonietta Davoli – Qualcosa è cambiato (Firenze)
    Comunicazione e promozione Gabriella Galastri
    Segreteria organizzativa Giada Volpi
    Organizzazione e supporto tecnico Primer (Firenze)
    Montaggio video Francesca Guarino
    Riprese video Leonardo Torrini
    Produzione Festival Oriente Occidente / ADARTE Associazione Danza ARte TEatro

    Spazio vuoto: percorsi distinti che si intercettano casualmente…e qui accade “l’incidente” dell’incontro: luogo del malinteso, del saluto formale e meccanico, del contatto superficiale.
    In una dimensione parallela, forse onirica, sperata o immaginata, emerge ciò che avrebbe potuto essere: il crocevia di corpi in movimento cede il passo a cammini partecipati, all’attraversamento di altri mondi in cui esseri distinti si trovano l’uno davanti all’altro, capaci di vedersi e nell’alterità riconoscersi.

    Altro spazio: un luogo pieno, coabitato, deputato all’incontro che, nella stasi, dà occasione di osservazione e di confronto.
    Emerge il desiderio irrinunciabile di relazionarsi, la voglia di comunicare o comunque di trattenere quell’apparire reciproco, quei momenti di condivisione.
    Alla fine di tutto, i corpi rientrano nella loro irriducibile singolarità.
    Resta il luogo, svuotato, ma testimone e memore di quegli istanti di unità.

    Alter è “uno tra due”, è colui che riconosco “altro” da me.
    Forse non ho la possibilità di conoscerlo, ma sicuramente, grazie alla reciproca diversità, di incontrarlo.
    Paola Vezzosi

    # vimeo.com/59300172 Uploaded 245 Plays 0 Comments
  4. Ideazione regia e coreografia Paola Vezzosi
    Interpreti Natascia Belsito - Luca Campanella - Francesca Stampone - Paola Vezzosi
    Disegno luci Luca Chelucci
    Scenografia Gabriele Panzani
    Costumi Qèc Qualcosa è Cambiato di Mariantonietta Davoli
    Sound editing Andrea Deanesi
    Direzione organizzativa Giada Volpi
    Comunicazione Ilaria Baldo
    Foto Simone Falteri

    Coproduzione ADARTE / Elsinor teatro stabile di innovazione / Festival Oriente Occidente
    Con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Regione Toscana

    Una madre con i figli. Il miracolo della nascita, la sacralità della famiglia che nutre di amore e di vincoli.
    Un ritorno a casa, fugace e interminabile come sa esserlo una Festa di famiglia, è lo scenario di relazioni immutabili che restituisce ad ognuno il ruolo per il quale è nato, a dispetto di qualsiasi percorso svolto fuori da quelle mura domestiche.
    A quella tavola, dominata da una forza di attrazione centripeta, ognuno non sa che essere come appare agli altri. Da sempre.
    L'incanto e la grazia di un luogo domestico, di un porto sicuro in cui poter rientrare. Una trappola di giudizi, di rancori soffocati, di ricatti e dinamiche di possesso.

    # vimeo.com/62555366 Uploaded 247 Plays 0 Comments
  5. Ideazione, regia e coreografia: Paola Vezzosi
    Interpreti: Luca Campanella, Ramona Diserafino, Francesca Lettieri, Ulisse Romanò, Paola Vezzosi
    Costumi: Alessandra Mura Ricerca Musicale: Simone Falteri Assistenti alla Produzioni: Giada Volpi
    PROGETTO ELSA
    Una Coproduzione:
    ADARTE, ASMED-Balletto di Sardegna
    Con il Sostegno di:
    Ministero per i Beni e le Attività Culturali,
    Regione Autonoma della Sardegna, Regione Toscana
    L'inconscio come motore essenziale dell'atto creativo, il ripudio di ogni razionale sillogismo nella produzione artistica è uno dei principi cardine del Surrealismo, movimento che ha influenzato e contestualizza l'opera più audace di Schiaparelli. Mi interessava avvicinarmi alla poetica della stilista immergendomi nel suo stesso contesto culturale, appropriandomi della sua modalità creativa. Lo stesso titolo della coreografia, mutuato da un quadro di Salvador Dalì- tra le fonti di ispirazione del mio contributo a Elsa - tradisce il forte desiderio di sperimentare processi creativi diversi da quelli a cui sono abituata. Così, attraverso un percorso musicale degli anni in cui la stilista ha operato (dalla atonalità degli anni Venti di Schönberg al Punk dei primi anni ‘70), ho scelto la dimensione del miraggio, delle visioni oniriche, ho evaso ogni tentazione al racconto in favore dell'automatismo.
    Paola Vezzosi

    # vimeo.com/97503098 Uploaded 414 Plays 0 Comments

ADARTE / Paola Vezzosi

ADARTE Plus

Il Canale VIMEO della coreografa Paola Vezzosi.
paolavezzosi.it

Browse This Channel

Shout Box

Heads up: the shoutbox will be retiring soon. It’s tired of working, and can’t wait to relax. You can still send a message to the channel owner, though!

Channels are a simple, beautiful way to showcase and watch videos. Browse more Channels.