1. The first installment of the DIRTY WORKS video series by Moses. Placing nude figures within decayed environments, focusing on the contrast of body and texture. Featuring Mercedes. Music sample from the track Sheared Times by Portishead. Video by Moses. (2010) Contains Nudity.

    # vimeo.com/16647365 Uploaded 558K Plays 13 Comments
  2. Azione #1 è una performance artistica svoltasi il 6 marzo 2008, alle ore 23.00 alla quale hanno partecipato 7 (sette) performer, appartenenti al circuito Vanilla, in totale anonimato e completamente nudi. Colonna sonora di tutta l’azione, un brano dei First Black Pope composto per l’occasione.
    Una stanza bianca, una teca, un luogo anonimo simbolo di purezza e libertà; un letto bianco, il lenzuolo che diventa sindone, che assorbe la presenza invisibile dei corpi; 7 berretti e 7 paia di calze bianche a coprire gli estremi del corpo per ribadirne l’omologazione e l’anonimato; l’atmosfera azzurra per rendere non connotabile la presenza individuale di ognuno.
    Valorizzare il tutto, l’insieme, la compartecipazione, lo scambio a dispetto dell’individualità, della personalizzazione, in modo da realizzare un’opera collettiva dove è il tutto artefice di foto e video. Lo scopo è di creare una nuova sacralità, priva di legami religiosi, e soprattutto al fine catartico di smarrirsi, perdersi nella moltitudine per ritrovarsi nuovi, più liberi, più consapevoli.
    Lo smarrimento come primo passo verso la conoscenza: una white room in dark dove il buio più assoluto, la cecità, la nudità dei corpi, la musica assordante e rituale non fanno solo da corollario ma sono parte determinante della scelta liberatoria che i performer di Vanilla adottano per questa azione.
    Liberatisi dai vestiti, costrizione sociale e climatica, nudi ma con le estremità coperte, i 7 performer cercano di riconoscere l’altro, di sfiorarlo per capirlo. Nessuno scambio verbale, solo tattile e olfattivo. Una decina di minuti che volano perché non appena credi di conoscere l’altro già tutto è cambiato, già tutto è finito.
    Tutti i corpi si muovono verso il telecomando della fotocamera - posto all’angolo del letto che sfiora lo spigolo della camera - tutti devono scattare le foto, tutti devono muoversi verso il telecomando che assurge il valore di totem. Non si conoscerà mai l’autore di ogni singolo scatto nonostante il flash cerchi di dar luce alle tenebre.
    A testimonianza della performance, oltre ai 7 performer rinnovati, restano una quarantina di foto, un video, un lenzuolo bianco, 7 berretti bianchi e 7 paia di calze bianche.


    Di seguito il vademecum di comportamento che i performer hanno accettato prima di iniziare:
    Siamo NUDI.
    Siamo alcune persone e non una coppia.
    Non è una performance dal carattere erotico, non lo vuole essere, ma è pur sempre una situazione di nudità e promiscuità.
    Sarà inevitabile lo scontro/incontro di più corpi. Sarà inevitabile l’essere toccati da altri involontariamente e volontariamente. Ci può essere la possibilità di essere toccati e non solo sfiorati, al buio, in parti del corpo sulle quali non vorremmo essere toccati. Può esserci inoltre il rischio che qualcuno di noi si scopra in una condizione di eccitamento, suo malgrado, e per i maschietti potrebbe essere evidente. Se vi doveste sentire offesi da tali possibilità pensateci bene.
    La confusione, il buio, il rumore della musica, gli odori dei corpi saranno determinanti per creare un senso di straniamento, perdita di sé, ecc.
    Si consiglia l’abbandono, lo scopo di tutta la performance è proprio questo: vivere un’esperienza di totale abbandono e incertezza. L’unica nostra certezza sarà la presenza degli altri, facciamone tesoro, viviamoci fino in fondo.
    Nell’intenzione iniziale c’era la possibilità che chi se la sentiva potesse abbracciarsi, stringersi e addirittura baciarsi. Sentiamoci liberi di fare, con la massima serenità, quello che realmente ci sentiamo di fare nel “rispetto” degli altri.
    Non avendo previsto la possibilità di parlare, dovremmo farlo solo con il corpo, in modo che non ci sia una solidarietà prevedibile tra alcuni ma solo casuale. Sarebbe bello non farsi riconoscere dagli altri attraverso la voce.
    Tutti hanno diritti, tutti hanno doveri.
    Resta ovvio che in qualsiasi momento ognuno di noi deve sentirsi totalmente libero di andarsene.

    http://massimilianogriggio.blogspot.com
    http://massimilianogriggio.tumblr.com

    # vimeo.com/7198722 Uploaded 5,080 Plays 3 Comments
  3. How to plan the perfect Valentine's Day - Playmate Nicole Narain shows you how to get in your girl's good graces for Valentine's Day.
    Dir. Matthew Klauschie

    # vimeo.com/69652108 Uploaded
  4. now hiring models.

    # vimeo.com/13185982 Uploaded 830 Plays 0 Comments
  5. RAP RECOGNITION LIVE

    Uploaded 111 Plays 0 Comments

WATCH

APOCALYPSE NOW

OF UNKNOWN ORIGIN

Browse This Channel

Shout Box

Heads up: the shoutbox will be retiring soon. It’s tired of working, and can’t wait to relax. You can still send a message to the channel owner, though!

Channels are a simple, beautiful way to showcase and watch videos. Browse more Channels.