1. La giovane coreografa sudafricana Dada Masilo racconta l'esperienza del Ravello Festival, dove si è esibita con la sua trasgressiva rivisitazione de "Il Lago dei Cigni". Non sono mancati i riferimenti alla sua terra madre, il Sudafrica, e all'ex presidente Nelson Mandela, che da giorni lotta contro la morte. La ballerina ha rivelato che tutte le tappe del suo tour sono state e saranno dedicate all'uomo che ha posto fine all'apartheid.

    # vimeo.com/69778975 Uploaded 298 Plays 0 Comments
  2. Dopo vent'anni di assenza David Knopfler torna in Italia e sceglie il Ravello Festival per aprire il suo tour. Tra vecchi successi dei Dire Straits, di cui è stato co-fondatore con il fratello Mark, e nuove composizioni semi-acustiche, Knopfler ha dimostrato di saper mescolare alla perfezione rock e cantautorato. E su ciò che è rimasto di quei magici anni '70 dice: "In fondo le cose non cambiano. Il rock è sempre rock: due chitarre, un basso e una batteria".

    # vimeo.com/69812590 Uploaded 303 Plays 0 Comments
  3. IL MESSAGGIO DI LIDIA RAVERA AL RAVELLO FESTIVAL:
    I NOSTRI GIOVANI HANNO SMESSO DI SPERARE

    “Se pensi che ciò che ti circonda non può cambiare, allora smetti di sperare”. Lidia Ravera al Ravello Festival parla del suo nuovo romanzo “Piangi Pure” e della condizione giovanile. Nel 1976 ha scritto il libro cult “Porci con le ali”, ritratto della generazione del post ‘68. La gioventù, a suo parere, è cambiata radicalmente dagli anni ’70 a oggi. “Il non voler crescere, l’essere l’eterno Peter Pan, non è colpa del ragazzo ma della società. C’è una sfiducia di fondo, non c’è lavoro e anche per questo si è costretti a essere adolescenti”. Con alle spalle 28 romanzi, Lidia Ravera è anche una giornalista. Da marzo di quest’anno è assessore alla Cultura e allo Sport della Regione Lazio. A 62 anni confessa che la sua indole da adolescente la porta a confrontarsi ogni giorno con i giovani di oggi. Nonostante “Piangi pure” ruoti intorno alla figura di una 79enne che ha la voglia, nonostante l’età, di innamorarsi, la scrittrice non riesce a non parlare di gioventù. Oggi Rocco e Antonia, i protagonisti del libro della Ravera del 1976 “Porci con le ali”, sarebbero diversi. Quando le si chiede di chi è la colpa di tanta disillusione, la scrittrice non ha dubbi: “I politici non hanno mai fatto qualcosa per i giovani o, meglio, ne hanno solo parlato”.
    La scelta politica è stata fatta non per volere ma per dovere verso la società. “La classe politica deve rendersi conto che la cultura non è una nursery per disadattati ma l’unica industria che in Italia può portare profitto - dice. - Il modello del Ravello Festival dove si è coniugata l’arte con la bellezza del paesaggio, deve essere esportato in altri posti d’Italia” conclude.

    # vimeo.com/69813435 Uploaded 182 Plays 0 Comments
  4. Alla presentazione del suo nuovo libro "L'ipotesi del male" al Ravello Festival, lo scrittore Donato Carrisi coglie l'occasione per parlare di femminicidio. "Diffido di chi dice di essere una brava persona perché in ogni momento si può manifestare il lato oscuro di ognuno di noi" commenta lo scrittore. Riguardo al femminicidio - termine che lui non ama utilizzare - Carrisi sottolinea come non si debba delegare tutta le responsabilità agli inquirenti, alla polizia o ai carabinieri, ma che ci dovrebbe essere "una specie di ammortizzatore sociale a cui sottoporre gli uomini che violano questo patto sacro con le donne e l'azione deve partire dalla società".

    # vimeo.com/70177592 Uploaded 51 Plays 0 Comments
  5. Il pianista iraniano Ramin Bahrami sul palco del Ravello Festival suona le Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach. Durante l’incontro di parola, a Villa Rufolo, Bahrami svela al pubblico i suoi lavori e progetti futuri. “L’integralista bachiano” confessa che a ottobre uscirà una sua nuova registrazione sul compositore barocco Domenico Scarlatti. Il pianista punta il dito contro l’atteggiamento dei politici italiani verso la cultura: “Una società che non valorizza l’arte tende a svanire. Io metterei gli artisti al potere e manderei via i politici, in particolare quelli che dicono che con la cultura non si mangia”.

    # vimeo.com/70324275 Uploaded 162 Plays 0 Comments

Ravello Festival. Storie e Ritratti

Ravello Festival Plus

Ravello Festival. Storie e Ritratti

Browse This Channel

Shout Box

Heads up: the shoutbox will be retiring soon. It’s tired of working, and can’t wait to relax. You can still send a message to the channel owner, though!

Channels are a simple, beautiful way to showcase and watch videos. Browse more Channels.