1. La parte finale dell'esibizione di Ilio Barontini e della figlia Caterina.

    # vimeo.com/130132217 Uploaded
  2. ILIO BARONTINI e CATERINA BARONTINI.

    Due pianoforti in una ri-creazione della musica dei Beatles ad opera del pianista livornese, rivitalizzando una pratica - quella della rielaborazione - che ha per molti anni caratterizzato l'arte degli interpreti e che è andata purtroppo perdendosi, restando appannaggio unicamente dello stile jazzistico.

    Ilio Barontini è una delle espressioni più originali del panorama musicale italiano. Fin dal 1972 ha intrapreso l'attività concertistica, come solista e in duo con prestigiosi strumentisti, e quella didattica presso l'Istituto Musicale "P. Mascagni". Precedentemente aveva già maturato esperienze artistiche, come quella di Maestro sostituto presso il Teatro Comunale di Firenze con la direzione artistica di Riccardo Muti. In quarant'anni di attività ha tenuto numerosi concerti come pianista e clavicembalista in varie formazioni cameristiche in Italia e all'estero (Spagna, Portogallo, Svizzera, Austria, Germania, Marocco, Egitto, Tunisia, Algeria, Canada ecc.) e recentemente con le figlie Ilaria, flautista e in duo pianistico con Caterina.
    Ha registrato per emittenti radio-televisive nazionali ed estere ed ha inciso per la Fonè, Florence International, Il Bagatto-Musica di Carrara.
    Dal punto di vista dell'attività didattica, parallelamente alla docenza presso l'Istituto Mascagni, è sempre stato sensibile ad operare nel territorio promuovendo iniziative volte alla formazione dei giovani musicisti e alla divulgazione musicale.
    Fra i suoi allievi molti si sono affermati ed inseriti nel panorama concertistico internazionale (Marco Evangelisti, Gabriele Baldocci, Augustin Hadelich, Andrea Pellegrini eccj altri in ambito locale o nell'attività didattico-pedagogica.
    E' stato definito un pianista controcorrente per la scelta di programmi inconsueti, spesso monografici, tesi a investigare aspetti meno noti della letteratura pianistica o a mettere in risalto le caratteristiche di autori che hanno giocato un ruolo importante nella storia e nell'evoluzione del linguaggio musicale.

    Caterina Barontini, nata nel 1994, fin da bambina svolge attività concertistica in duo pianistico con il padre e in varie formazioni cameristiche, ottenendo entusiastici consensi di pubblico e di critica per le sue doti musicali e per la profondità interpretativa. Ha conseguito col massimo dei voti e la lode sia il diploma di maturità in scienze della formazione presso l'ISIS Niccolini Palli di Livorno che il diploma accademico di I livello in Pianoforte sotto la guida di Ilio Barontini presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" di Livorno. Nel 2007 ha inciso il CD 15 Ballatae, che il compositore Claudio Vaira le ha dedicato.
    Nel 2010 ha vinto il primo premio della sezione letteraria del Concorso artistico-letterario indetto in occasione dell'ottavo centenario del Mosaico di San Tommaso in Formis di Roma. Nel 2011 ha preso parte al concerto di inaugurazione dell'anno accademico dell'Istituto Superiore di Studi Musicali "P.Mascagni" in qualità di pianista nell'Opera da tre soldi di Kurt Weill; in duo con Ilaria Guarnaccia ha partecipato al concerto in memoria di Antonio Bacchelli presso il teatro "La Goldonetta" di Livorno.
    Ha vinto la VI e VII edizione del Premio di Poesia "Giancarlo Bolognesi" destinato agli studenti dei licei di Livorno e provincia. Nel 2013 le è stata assegnata la Borsa di studio "Ugo Ferrario", destinata agli studenti dei corsi superiori di pianoforte dell'Istituto Mascagni.
    Quest'anno ha ottenuto il Primo Premio al 15° Concorso Nazionale "Riviera Etrusca" in duo pianistico a quattro mani con Ilaria Guarnaccia e, da solista, il Primo Premio Assoluto al 21° Concorso Nazionale Pianistico "Giulio Rospigliosi".
    Attualmente frequenta il Biennio superiore di II livello col M° Daniel Rivera.

    # vimeo.com/130261227 Uploaded

Beatlemania - A cura di Ilio e Caterina Barontini

Pagine Video PRO

ILIO BARONTINI e CATERINA BARONTINI.

Due pianoforti in una ri-creazione della musica dei Beatles ad opera del pianista livornese, rivitalizzando una pratica - quella della rielaborazione - che ha per molti anni caratterizzato l'arte degli interpreti…


+ More

ILIO BARONTINI e CATERINA BARONTINI.

Due pianoforti in una ri-creazione della musica dei Beatles ad opera del pianista livornese, rivitalizzando una pratica - quella della rielaborazione - che ha per molti anni caratterizzato l'arte degli interpreti e che è andata purtroppo perdendosi, restando appannaggio unicamente dello stile jazzistico.

Ilio Barontini è una delle espressioni più originali del panorama musicale italiano. Fin dal 1972 ha intrapreso l'attività concertistica, come solista e in duo con prestigiosi strumentisti, e quella didattica presso l'Istituto Musicale "P. Mascagni". Precedentemente aveva già maturato esperienze artistiche, come quella di Maestro sostituto presso il Teatro Comunale di Firenze con la direzione artistica di Riccardo Muti. In quarant'anni di attività ha tenuto numerosi concerti come pianista e clavicembalista in varie formazioni cameristiche in Italia e all'estero (Spagna, Portogallo, Svizzera, Austria, Germania, Marocco, Egitto, Tunisia, Algeria, Canada ecc.) e recentemente con le figlie Ilaria, flautista e in duo pianistico con Caterina.
Ha registrato per emittenti radio-televisive nazionali ed estere ed ha inciso per la Fonè, Florence International, Il Bagatto-Musica di Carrara.
Dal punto di vista dell'attività didattica, parallelamente alla docenza presso l'Istituto Mascagni, è sempre stato sensibile ad operare nel territorio promuovendo iniziative volte alla formazione dei giovani musicisti e alla divulgazione musicale.
Fra i suoi allievi molti si sono affermati ed inseriti nel panorama concertistico internazionale (Marco Evangelisti, Gabriele Baldocci, Augustin Hadelich, Andrea Pellegrini eccj altri in ambito locale o nell'attività didattico-pedagogica.
E' stato definito un pianista controcorrente per la scelta di programmi inconsueti, spesso monografici, tesi a investigare aspetti meno noti della letteratura pianistica o a mettere in risalto le caratteristiche di autori che hanno giocato un ruolo importante nella storia e nell'evoluzione del linguaggio musicale.

Caterina Barontini, nata nel 1994, fin da bambina svolge attività concertistica in duo pianistico con il padre e in varie formazioni cameristiche, ottenendo entusiastici consensi di pubblico e di critica per le sue doti musicali e per la profondità interpretativa. Ha conseguito col massimo dei voti e la lode sia il diploma di maturità in scienze della formazione presso l'ISIS Niccolini Palli di Livorno che il diploma accademico di I livello in Pianoforte sotto la guida di Ilio Barontini presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" di Livorno. Nel 2007 ha inciso il CD 15 Ballatae, che il compositore Claudio Vaira le ha dedicato.
Nel 2010 ha vinto il primo premio della sezione letteraria del Concorso artistico-letterario indetto in occasione dell'ottavo centenario del Mosaico di San Tommaso in Formis di Roma. Nel 2011 ha preso parte al concerto di inaugurazione dell'anno accademico dell'Istituto Superiore di Studi Musicali "P.Mascagni" in qualità di pianista nell'Opera da tre soldi di Kurt Weill; in duo con Ilaria Guarnaccia ha partecipato al concerto in memoria di Antonio Bacchelli presso il teatro "La Goldonetta" di Livorno.
Ha vinto la VI e VII edizione del Premio di Poesia "Giancarlo Bolognesi" destinato agli studenti dei licei di Livorno e provincia. Nel 2013 le è stata assegnata la Borsa di studio "Ugo Ferrario", destinata agli studenti dei corsi superiori di pianoforte dell'Istituto Mascagni.
Quest'anno ha ottenuto il Primo Premio al 15° Concorso Nazionale "Riviera Etrusca" in duo pianistico a quattro mani con Ilaria Guarnaccia e, da solista, il Primo Premio Assoluto al 21° Concorso Nazionale Pianistico "Giulio Rospigliosi".
Attualmente frequenta il Biennio superiore di II livello col M° Daniel Rivera.

Browse This Channel

Shout Box

Heads up: the shoutbox will be retiring soon. It’s tired of working, and can’t wait to relax. You can still send a message to the channel owner, though!

Channels are a simple, beautiful way to showcase and watch videos. Browse more Channels.