1. Traffico - Live Documentary - Workshop auroraMeccanica

    06:32

    from auroraMeccanica / Added

    202 Plays / / 0 Comments

    L'ultima settimana di febbraio 2013 auroraMeccanica in collaborazione con Castello di Rivoli – Museo d’arte Contemporanea – ha tenuto il primo workshop di Live Documentary per gli studenti del corso di Design del Politecnico di Torino. La tematica del Live Documentary individuata dagli studenti è stata: il traffico. La documentazione di un evento, di un luogo, di un’esperienza o di un concetto può concretizzarsi attraverso innumerevoli forme. La tipologia dei dati raccolti, il trattamento del materiale, l’analisi delle relazioni e l’eventuale assemblaggio finale possono essere elaborati e restituiti in tempo reale. Siamo alla ricerca di una nuova modalità di documentazione del reale: partecipata, multisensoriale e interattiva. Sperimentare per credere.

    + More details
    • Tutto è connesso 2

      06:46

      from Cristiano Ferreira C. / Added

      40 Plays / / 0 Comments

      Riprese video : Cristiano Ferreira C. Tutto è connesso 2 è il secondo atto del riallestimento della collezione permanente. La scelta ricade su un discorso artistico di particolare attualità – la rilettura di avvenimenti del passato con collegamenti storici, culturali o sociali in chiave non solo di denuncia, di riflessione o di appartenenza, ma anche con un taglio fortemente poetico. Al primo piano del Castello di Rivoli sono presentate nuove acquisizioni di cinque artisti di varie generazioni e identità culturali e geografiche: ALLORA&CALZADILLA, ELISABETTA BENASSI, GOSHKA MACUGA, ANNA MARIA MAIOLINO and KATERINA ŠEDA

      + More details
      • TULKUS

        21:54

        from Igor Mendolia / Added

        523 Plays / / 0 Comments

        Paola Pivi. Tulkus 1880 to 2018 Castello di Rivoli, museo d'arte contemporanea a cura di Davide Trapezi 9 novembre 2012 – 6 gennaio 2013 intervista al Ven. Lama Paljin Tulku Rinpoche. Tulkus 1880 to 2018 è un progetto che consiste nella progressiva raccolta dei ritratti fotografici di tutti i tulku, dagli esordi della fotografia sino ad oggi. Nel Buddismo tibetano, un tulku è la reincarnazione riconosciuta di un maestro Buddista precedente che, avendo raggiunto un alto livello di realizzazione (ad esempio Sua Santità Il Dalai Lama, o Sua Santità Karmapa), è in grado di scegliere i modi della propria reincarnazione e, spesso, di comunicare attraverso degli indizi criptati, il luogo della propria rinascita. Il Castello di Rivoli Museo di Arte Contemporanea ospita la prima mostra di questo progetto esponendo più di 1000 fotografie. L’intero progetto, un work in progress, aspira a raccogliere almeno 1500 ritratti ai fini di creare una collezione quanto più completa se non esaustiva di immagini raffiguranti i tulku, appartenenti alle diverse scuole Buddiste e Bonpo, in tutte le diverse aree del mondo dove è praticato il Buddismo Tibetano. Un unico archivio fotografico di questa portata non era mai stato realizzato in precedenza. I ritratti esposti sono del tipo comunemente diffuso nella cultura tibetana: ritratti del singolo tulku sul trono in abiti formali oppure ritratti del volto del tulku. Si ritiene che ci siano oggi più di 2000 tulku. Queste fotografie hanno valore spirituale e sono sacre per i Buddisti poiché si crede che la fotografia di un tulku abbia lo stesso potere del tulku ritratto. I tulku sono venerati quali depositari della trasmissione orale degli insegnamenti di Buddha, che si sono tramandati di generazione in generazione. I tulku sono spesso indicati con il termine Rinpoche, che significa prezioso. Un antico thangka (dipinto) tibetano raffigurante Tsuglag Gyatso, il Terzo Pawo Rinpoche (c.1567-1630) risalente alla prima metà del diciassettesimo secolo, è esposto in posizione centrale, come simbolo dell’origine della tradizione ritrattistica fotografica dei tulku. Una squadra di ricercatori in varie aree del mondo, ha intrapreso una vasta ricerca per raggiungere tulku, monasteri, istituzioni culturali e persone (esploratori, antropologi, studiosi, fotografi, collezionisti, archivi, centri di ricerca, musei, università, etc). Questo progetto si avvale inoltre della straordinaria consulenza dello storico tibetano Tashi Tsering, Direttore di Amnye Machen Institute, Tibetan Centre for Advanced Studies, Dharamshala, India. La ricerca e la raccolta di immagini continueranno fino al 2018. Una seconda mostra si terrà presso il Witte de With, Centre for Contemporary Art di Rotterdam, (co-commissionario del progetto) dal 24 gennaio al 5 maggio 2013, alla quale seguiranno otto mostre di cui si comunicheranno in futuro le sedi. Tulkus 1880 to 2018 è un progetto non-profit. Nel 2018, a seguito dell’ultima mostra, tutte le fotografie prese in prestito saranno restituite ai legittimi proprietari, mentre quelle appositamente prodotte, saranno donate ad un’istituzione, che verrà decisa su consiglio di Sua Santità Il Dalai Lama.

        + More details
        • reACTION # 2 stalker teatro

          02:26

          from ewa gleisner / Added

          144 Plays / / 0 Comments

          info: www.stalkerteatro.net

          + More details
          • Thomas Schütte, Frauen

            11:06

            from Igor Mendolia / Added

            102 Plays / / 1 Comment

            Il Castello di Rivoli presenta al pubblico la prima rassegna museale italiana dedicata all’artista tedesco Thomas Schütte. La mostra – allestita in stretta collaborazione con l’artista – è curata da Andrea Bellini, condirettore del Castello di Rivoli e Dieter Schwarz, direttore del Kunstmuseum Winterthur. Co-prodotta dal Museo e dal NMNM Nouveau Musée National de Monaco, la mostra di Torino è il primo di due eventi dedicati alla figura dello storico artista tedesco, il cui lavoro sarà presentato – dal 6 luglio al 10 novembre – anche presso il NMNM del Principato di Monaco. Negli spazi di Villa Paloma il progetto curatoriale si concentra sulla serie dei modelli architettonici delle One Man Houses, accompagnate da un gruppo di opere recentissime ed inedite che trattano diversi temi cari all’artista, come i bunker ed i templi. La mostra al Castello di Rivoli prende invece in considerazione la serie delle Frauen, straordinarie figure di donne i cui corpi vengono sottoposti a deformazioni spaziali e organiche. Ciò che emerge con forza da questo gruppo di opere è la capacità di Schütte di operare una vera e propria rivoluzione formale e immaginativa, non solo rispetto alla nobile tradizione della scultura figurativa occidentale ma anche nell’ambito della sua stessa opera. Le Frauen in bronzo o alluminio derivano direttamente da alcuni modelli in ceramica scelti tra 120 diversi bozzetti realizzati tra il 1997 ed il 1999. Per la prima volta in assoluto le diciotto Frauen verranno presentate tutte insieme nei suggestivi spazi della Manica Lunga, l’antica Pinacoteca sabauda del Settecento, larga 6 metri e lunga 146. Le Frauen saranno accompagnate dalla serie completa dei loro bozzetti in ceramica e da cento acquerelli provenienti dalla collezione privata dell’artista. Al Castello di Rivoli l’artista presenta inoltre due inedite sculture in bronzo alte quattro metri, United Enemies, che saluteranno il visitatore fronteggiandosi suggestivamente davanti all’ingresso del Castello settecentesco.

            + More details
            • The sun has no money

              01:42

              from liuprod / Added

              57 Plays / / 0 Comments

              + More details
              • Risalita Meccanizzata al Castello di Rivoli

                01:24

                from michele d'ottavio / Added

                Un sistema di mobilità urbana alternativo pensato per collegare il centro storico di Rivoli e il suo Castello

                + More details
                • Illuminations - Trailer

                  02:56

                  from Damiano Monaco / Added

                  167 Plays / / 0 Comments

                  DocArt Illuminations (Italia, 2011, HD, 25’) Illumination è un documentario che vede, nella sua forma generale, protagoniste le performance di tre artisti del panorama musicale,Osvaldo Coluccino, Sylvano Bussotti e Alfonso Alberti. I tre eventi sono stati realizzati in contemporanea alla mostra dell’artista americano John Mc Cracken al Castello di Rivoli (TO). La mostra inaugurata lo scorso 22 Febbraio 2011 e si è estesa fino al 19 Giugno 2011 al Museo di Arte Contemporanea del Castello di Rivoli, Torino. Il programma prevedeva tre incontri in cui erano presentati autori e artisti perfettamente aderenti alla visione misteriosa, minimalista ed enigmatica di John McCracken. Damiano Monaco è l'autore di Illuminations, un documento che valorizza e da risalto al luogo suggestivo del Castello di Rivoli che oggi rappresenta il più grande contenitore di arte contemporanea, ma anche per dar testimonianza dell’importante produzione. ► Musica elettroacustica di Osvaldo Coluccino. Domenica 17 aprile 2011 dalle ore 11.00 presso Manica Lunga – Castello di Rivoli ► R.A.R.A film di Sylvano Bussotti. Giovedì 5 maggio 2011 ore 21 presso Teatro – Castello di Rivoli ► Un concerto per pianoforte di Alfonso Alberti. Sabato 28 maggio 2011 ore 21 presso Manica Lunga - Castello di Rivoli

                  + More details
                  • luigi ontani

                    09:48

                    from Igor Mendolia / Added

                    98 Plays / / 0 Comments

                    LUIGI ONTANI RivoltArteAltrove 9 ottobre 2011 – 15 gennaio 2012 Nell’ambito del progetto Le scatole viventi / The Living Boxes il Castello di Rivoli è lieto di presentare la mostra personale di LUIGI ONTANI RivoltArteAltrove. Eclettico e inventivo, pioniere della performance e della video arte, LUIGI ONTANI (Grizzana Morandi – Bologna, 1943) si è confrontato con vari mezzi espressivi affrontando numerose tematiche, dal citazionismo colto fino alla cultura popolare. Attraverso l’appropriazione di un vasto repertorio di simboli e segni visivi, il ricorso al mondo dell’infanzia e ad un immaginario libero e ludico, ONTANI costruisce un vero e proprio Universo di cui lui stesso è autore e attore. La mostra si compone di un ampio ventaglio di opere che ripercorrono e ricostruiscono l’intero processo creativo dell’artista italiano: dalla storica serie delle foto acquarellate realizzate in India negli anni Settanta, a cui appartengono “Acquaiolo” e “Davide e Golia” entrambe del 1976, fino ai più recenti light-box lenticolari come “Nara Garuda Singh”, 2002. La selezione include anche alcune delle erme in ceramica, una selezione di fotografie a colori come “Pinocchio” e “Dante”, 1973, che preannunciano il tema della rilettura colta e del travestitismo, le maschere realizzate a Bali in legno di pule, e “Millearti”, 1985 opera storica realizzata in cartapesta. In mostra saranno inoltre presenti alcuni acquerelli, le opere fotografiche cosiddette “Grottesche”, ed alcune opere inedite ispirate alla città di Torino e realizzate appositamente per questa occasione.

                    + More details
                    • artissina 18 il bilancio

                      06:19

                      from Igor Mendolia / Added

                      14 Plays / / 0 Comments

                      ARTISSIMA 18 – Internazionale d’Arte Contemporanea, Oval, Lingotto Fiere, Torino, 3 – 6 novembre 2011 INTERVISTA CONCLUSIVA AL DIRETTORE FRANCESCO MANACORDA

                      + More details

                      What are Tags?

                      Tags

                      Tags are keywords that describe videos. For example, a video of your Hawaiian vacation might be tagged with "Hawaii," "beach," "surfing," and "sunburn."